Visualizza questo blog in altra lingua.

Se il tuo cuore lo sente,dona un po della tua abbondanza...TI AMO

11 giu 2015

Le illusioni non devono né essere apprezzate né attaccarsi. Parte 1.

Sat Nam bello essere! Pioggia di benedizioni!

Padre nostro, benedici oggi i nostri occhi. Siamo Tuoi messaggeri e desideriamo contemplare il riflesso glorioso del Tuo Amore che risplende in tutte le cose. 


Viviamo, ci muoviamo unicamente in te. 


Noi non siamo separati dalla Tua vita eterna. La morte non esiste, perché la morte non è la Tua Volontà. 


E dimoriamo lì dove si trova la vita che condividiamo con con Te e con ogni essere vivente per il fatto di essere come Te e parte di Te per sempre. 

Accettiamo i Tuoi pensieri come quelli nostri e la nostra volontà è Una con la Tua eternamente. Amen. 

Dizionario Enciclopedico di Fisica Quantistica con illustrazioni
Dall'Acceleratore di particelle al campo del punto Zero - Q come Quanto

Capitolo 30.                                  
Il nuovo inizio.
IV-La verità dietro le illusioni.
1. Attaccherai ciò che non ti soddisfa e così non ti renderai conto che sei stato tu stesso quello che lo hai inventato.

La tua battaglia è sempre con le illusioni.

Perché la verità che è dietro loro è tanto bella e tanto serena nella sua amorevole dolcezza, che se tu fossi cosciente di essa, dimenticheresti per intero le tue difese e andresti direttamente nelle sue braccia.

La verità non può essere attaccata mai.

E tu sapevi questo quando hai inventato gli idoli.

Li hai concepiti precisamente per dimenticare questo fatto.

L'unica cosa che attacchi sono le idee false mai quelle vere.

Gli idoli sono tutte le idee che hai concepito per riempire lo spazio che tu credi che c'è tra ciò che è la verità e te.

E attacchi esso per quello che credi che loro rappresentano.

Però ciò che è dietro di loro non può essere attaccato.
2. I dei che hai inventato, oppressori e che non sono in grado di soddisfarti, sono come giocatoli infantili smisurati.

Un bambino si impaurisce quando una testa di legno salta da una scatola a molla, quando questa si apre all'improvviso o quando un orso di peluche, soave e silenzioso, emette un suono quando lui stesso lo spreme.

Le regole che lui aveva stabilito per le scatole a molla e per gli orsi di peluche sono fallite e hanno fatto perdere il “controllo” a lui di ciò che gli è attorno.

Adesso ha paura perché ha pensato che le regole lo proteggevano.

Adesso deve imparare che le scatole e gli orsi non lo hanno ingannato, né hanno violato nessuna regola e che quello che è accaduto non vuole dire che il suo mondo è diventato caotico e pericoloso.

Era lui quello che aveva sbagliato.

Non ha capito bene cosa era quello che lo manteneva in salvo e aveva pensato che esso lo aveva abbandonato.
3. L'inesistente spazio si trova pieno di giocatoli di innumerevoli forme.

Ognuno di loro sembra di violare le regole che hai stabilito per esso.

Sebbene nessuno di loro è stato mai ciò che tu pensavi che erano.

E così non possono che dare l'impressione che violano le regole della sicurezza che hai stabilito ogni volta che queste sono false.

Però tu non sei in pericolo.

Puoi ridere dei pupazzi che saltano dalle scatole a mole e dei giocatoli che emettono suoni, nella stessa maniera che lo fa un bambino che ha imparato che questi non suppongono nessun pericolo per lui.

Sebbene mentre gli piacerà giocare con loro, continuerà percependoli come se rispettassero le regole che lui ha stabilito per la sua propria delizia.

Pertanto ci saranno ancora regole che quei giocatoli sembreranno di violare e come conseguenza di esso lui si impaurirà.

Però è lui che in realtà starà alla mercé dei suoi giocatoli?

E possono questi in realtà supporre una minaccia per lui?
4. La realtà obbedisce alle leggi di Dio e non alle regole che tu stesso hai stabilito.

Sono le Sue leggi quelle che garantiscono la tua sicurezza.

Le illusioni che hai stabilito rispetto a te non obbediscono a nessuna legge.

Sembrano di danzare per un attimo al ritmo delle leggi che tu stesso hai promulgato per loro.

Però dopo cadono per non alzarsi mai più.

Non sono più che giocatoli figlio mio, in modo che non lamenti le loro perdite.

La loro danza non ti ha dato mai la felicità.

Però neanche erano cose che potessero impaurirti o mantenerti in salvo se tu avessi rispetto per le loro leggi.

Le illusioni non devono né essere apprezzate né attaccarsi, ma semplicemente devono essere considerate come giocatoli infantili senza nessun significato intrinseco.

Vedi il significato in una sola di loro e lo vedrai in tutte.

Non vedrai significato in nessuna e non potranno influenzare te in assoluto.Un corso di miracoli. 

Se hai qualche dubbio, hai bisogno di qualsiasi spiegazioni mandami un email.  Mi puoi trovare anche su Facebook. Grazie ti amo.

Grazie bellissimo essere per essere presente nella mia vita e per leggere i miei post. Pioggia di benedizioni e abbondanza. Ti amo. Tu sei me e io sono te. Namastè. GoogleTutti post del corso di miracoli.