Visualizza questo blog in altra lingua.

Se il tuo cuore lo sente,dona un po della tua abbondanza...TI AMO

12 mag 2015

Non cercare all'esterno di te stesso. Quella ricerca implica che ti manca pienezza interna. Parte 1.

Sat Nam bello essere! Pioggia di benedizioni!

Non chiedi troppo dalla vita, piuttosto chiedi troppo poco.

Quando lasci che la tua mente si occupi delle cose del corpo, delle cose che compri e di ciò che è eminentemente in accordo con i valori del mondo, stai invitando il dolore invece della felicità.

Questo corso non pretende di spogliarti del poco che hai.

Non cerca neanche di sostituire le soddisfazioni che il mondo ti offre per le idee utopiche.

Nel mondo non può essere trovata nessuna soddisfazione.
Finding Happiness - Vivere la Felicità
Un viaggio spirituale che ti tocca l'anima - Inizia il viaggio alla ricerca della felicità
Capitolo 29.                
Il risveglio.
VII-Non cercare all'esterno di te stesso.
1. Non cercare fuori di te.

Perché sarà invano e piangerai ogni volta che un idolo si sgretolerà.

Il Cielo non può essere trovato dove non è, né è possibile trovare la pace in alcun altro luogo eccetto in esso.

Nessuno dei tuoi idoli che veneri quando chiami Dio ti risponderà al Suo posto.

Nessuna altra risposta che tu possa utilizzare come sostituto ti darà la felicità che solo la Sua risposta ti dà.

Non cercare all'esterno di te stesso.

Perché tutto il tuo dolore viene semplicemente di cercare invano ciò che desideri e di insistere che sai dove trovarlo.

E cosa accadrebbe se non fosse lì?

Preferiresti avere ragione piuttosto che essere felice?

Rallegrati ti stato detto dove risiede la felicità e non continuare a cercarla per molto tempo in nessun altro luogo, perché cercherai invano.

Però ti è stato concesso di poter conoscere la verità e sapere che non la devi cercare all'esterno di te stesso.
2. Non c'è nessuno che venga qui che non abbia alcuna speranza, alcuna illusione persistente e alcun sogno che c'è qualcosa all'esterno di se stesso che le possa dare la pace e la felicità.

Se tutto si trova in esso quello non può essere la verità.

E così per il fatto di venire a questo mondo nega la sua propria verità e si dedica a cercare qualcosa che possa essere più di quello che lo è tutto, come se una parte di quel tutto fosse separato e si trovasse dove il resto non c'è.

Questo è il proposito che lui dà al corpo, quello di cercare ciò che a lui manca e che pensa che può fornire ciò che le darebbe la sua pienezza.

E così cammina senza nessuna direzione credendo di essere ciò che non è in cerca di qualcosa che non può trovare.
3. Questa persistente illusione le dà l'impulso per cercare mille idoli e oltre questi mille in più.

E tutti falliranno eccetto uno, perché morirà e non si renderà conto che l'idolo che cercava era la sua propria morte.

La forma in cui questo idolo si manifesta sembra di essere qualcosa di esterno a lui.

Nonostante la sua intenzione è distruggere il Figlio di Dio che si trova nel suo interiore e così dimostrare che ha potuto vincerlo.

Questo è il proposito di ogni idolo, perché questo è il ruolo che gli è stato assegnato e questo è il ruolo che non può compiere.
4. Sempre che stai cercando di raggiungere un obbiettivo nel quale il miglioramento del corpo è il beneficiario principale stai cercando la morte.

Perché credi che puoi sperimentare insufficienza e la insufficienza è la morte.

Sacrificarsi è rinunciare a qualcosa e conseguentemente essere privato di esso e aver sofferto una perdita.

E attraverso questa rinuncia stai rinunciando alla vita.

Non cercare all'esterno di te stesso.

Quella ricerca implica che ti manca pienezza interna e che hai timore di contemplare la tua rovina e per questo preferisci cercare ciò che sei fuori di te. Un corso di miracoli.

Grazie bellissimo essere per essere presente nella mia vita e per leggere i miei post. Pioggia di benedizioni e abbondanza. Ti amo. Tu sei me e io sono te. Namastè. GoogleTutti post del corso di miracoli.

Non cercare all'esterno di te stesso. Quella ricerca implica che ti manca pienezza interna. Parte 1.