Visualizza questo blog in altra lingua.

Se il tuo cuore lo sente,dona un po della tua abbondanza...TI AMO

26 lug 2014

Per l'ego ogni amore è speciale. Parte 2.

Sat Nam bello essere divino! Tante benedizioni in questo giorno perfetto. Oggi riconosciamo la nostra perfezione. Ricordiamo che siamo Figli di Dio e pertanto siamo tale e come Egli ci ha creato. Ti amo! Namastè!!

Padre, tuo figlio è perfetto. Quando credo che qualcosa o qualcuno mi ha fatto del male è perché ho ​​dimenticato chi sono e io sono proprio come mi hai creato. 

I Tuoi pensieri mi possono dare soltanto la felicità. 

Se mi sento triste, ferito o malato è perché ho ​​dimenticato quello che Tu pensi, e ho implementato le mie idee assurde nel luogo dove i Tuoi pensieri devono stare e dove sono. 

Niente eccetto i miei pensieri mi possono fare del male. I pensieri che penso con Te possono solo benedire e soltanto loro sono la verità. Ti amo. Namastè.
La Mia Strada è La Tua Strada

Capitolo 16
Il perdono delle illusioni.

VI-Il ponte che porta al mondo reale. Continuazione.
7. Il ponte in se stesso non è che una transizione nella percezione che hai della realtà. Da questa parte vedi tutto totalmente distorto e da una prospettiva sbagliata.

Ciò che è piccolo e insignificante viene esaltato e ciò che è forte e poderoso non viene considerato di valore. 

Durante la transizione avrai un periodo di confusione nel quale è possibile sperimentare una sensazione molto reale di disorientamento.

Non avere paura di questo, perché l'unica cosa che significa è che sei disposto ad abbandonare il contesto distorto che sembrava mantenere il tuo mondo intatto.

Questo contesto di referenza è stato costruito attorno alla relazione speciale. Senza questa illusione non continueresti a cercare nessun significato qui.
8. Non temere che se ti possa elevare e gettare improvvisamente alla realtà. 

L'unica cosa che è urgente è disinnestare la tua mente dalla posizione fissa che ha adottato qui.

Questo non ti lascerà disimparato né sprovvisto di un contesto di referenza. 

Il periodo di disorientamento che precede la transizione in se stessa è molto più breve che il tempo che hai messo nel fissare la tua mente tanto fermamente nelle illusioni.

Qualsiasi ritardo ti farà ora più male che prima, dovuto unicamente a che ti rendi conto che è un ritardo e che in realtà è possibile scappare dal dolore.

Invece della disperazione trova la speranza e il conforto in questo: molto presto non potrai trovare in nessuna relazione speciale qui neanche l'illusione dell'amore. 

Perché non sei già completamente demente e non ci vorrà molto nel riconoscere la colpevolezza che produce tradire te stesso.
9. Niente che tenti di fortificare nella relazione speciale è realmente parte di te. E non puoi conservare parte del sistema di pensiero che ti ha insegnato che la relazione speciale è reale e capire il pensiero che sa quello che sei.

Hai permesso al Pensiero della tua realtà di entrare nella tua mente e giacché lo hai invitato dimorerà con te.

Il tuo amore per Egli non permetterà che tu possa tradire te stesso e non potrai stabilire nessuna relazione nella quale il pensiero di Dio non ti accompagna, perché non desideri essere separato da Egli.
10. Rallegrati di essere scappato dalla parodia della salvezza che l'ego ti aveva offerto e non guardare indietro con nostalgia l'inganno che faceva delle tue relazioni.

Ora nessuno deve soffrire perché sei arrivato molto lontano come per soccombere alla illusione che dice che la colpevolezza è qualcosa di bello e santo.

Soltanto quelli che sono completamente dementi potrebbero contemplare la morte e la sofferenza, la malattia e la disperazione e considerarli belli e santi.

Ciò che la colpevolezza ha operato è brutto, temibile e molto pericoloso. 

Non vedere nessuna illusione della verità e la bellezza in esso. 

E sentiti grato di avere un posto dove la verità e la bellezza ti aspettano.

Vai piacevolmente al suo incontro e scopri tutte le cose che ti aspettano per il semplice fatto di essere disposto ad abbandonare ciò che non è niente, precisamente perché non è niente.
11. La nuova prospettiva che acquisirai ad attraversare il ponte sarà la comprensione da dove si trova il Cielo.

Da quest'altro lato sembra di trovarsi fuori da te e dall'altra parte del ponte

Però quando attraverserai il ponte per unirti al Cielo, questo si unirà a te e diventeresti uno.

E penserai con felice sorpresa che in cambio di tutto questo hai rinunciato a ciò che non era niente

Il giubilo del Cielo, il quale è illimitato, aumenta con ogni luce che ritorna ad occupare il posto che gli corrisponde in esso.

Per l'amore di Dio e per il tuo proprio, non ritardare più! 

E che l'istante santo acceleri il tuo cammino, come senza dubbio lo farà soltanto con permettere che venga a te.
12. Lo Spirito Santo ti chiede solo questo piccolo favore: che ogni volta che i tuoi pensieri vadano verso una relazione speciale che ancora ti attrae, ti unisca a Egli in un istante santo e lì permettere a Egli di liberarti.

L'unica cosa di cui hai bisogno è essere disposto a condividere la Sua prospettiva, perché Egli la possa concedere a te nella sua totalità. E non devi essere completamente disposto, perché Egli lo è già.

Il Suo compito è Espiare la tua negativa attraverso la Sua perfetta fede ed è la Sua fede quella che tu condividi con Egli nell'istante santo.


Come risultato di riconoscere che non sei disposto ad essere liberato, ti è stata data la perfetta buona volontà, della quale Egli gode. Invocalo, perché il Cielo risponde alla Sua chiamata e permetti a Egli di invocare il Cielo per te. Un corso di miracoli.

Grazie bellissimo essere per essere presente nella mia vita e per leggere i miei post. Pioggia di benedizioni e abbondanza. Ti amo. Tu sei me e io sono te. Namastè. GoogleTutti post del corso di miracoli
Così Parlò Krishnamurti
I suoi straordinari messaggi, prima del grande rifiuto