01 dic 2014

Nessuno che abbia un nemico può essere forte e nessuno può attaccare a meno che crede di avere un nemico.

Sat Nam bello essere divino! Tante benedizioni e tanto amore a te che sei parte di me! 

Il nostro obiettivo oggi è quello di liberare il mondo da tutti i pensieri oziosi che abbiamo mai avuto su di esso e su tutti gli esseri viventi che vediamo in esso.

Non può essere lì e nemmeno noi.

Perché ci troviamo insieme a tutti loro, nella dimora che nostro padre ha creato per noi.

E noi che continuiamo ad essere come Egli ci ha creato, vogliamo liberare adesso il mondo da ciascuna delle nostre illusioni, al fine di poterci liberare.

Io sono ancora tale e come Dio mi ha creato e voglio liberare il mondo da tutto quello che ho mai pensato che fosse.

Perché io sono reale, perché il mondo non lo è. E voglio conoscere la mia propria realtà.
Un Giorno alla Volta - Libro
Verso Te Stesso

Capitolo 23
La guerra contro te stesso.
Introduzione
1. Non ti rendi conto che l'opposto alla debolezza è l'impeccabilità? L'innocenza è la forza e nient'altro può esserlo.

Quelli che sono liberi dal peccato non possono avere paura, perché il peccato del tipo che sia implica debolezza.

La dimostrazione della forza di cui l'attacco vuole avvalersi per nascondere la debolezza non può nasconderla, perché come potrebbe nascondere ciò che non è reale?

Nessuno che abbia un nemico può essere forte e nessuno può attaccare a meno che crede di avere un nemico.

Credere in nemici quindi è credere nella debolezza e ciò che è debole non è la Volontà di Dio.

E opporsi a questa, è essere il “nemico” di Dio. E così hai timore di Dio perché lo consideri come se fosse una volontà contraria.
2. Che strano diventa in verità questa guerra contro te stesso! Non potrai che credere che tutto ciò di cui ti avvali per i fini del peccato può ferirti e diventare tuo nemico.

E lotterai contro di esso e tenterai di indebolirlo per questa ragione e credendo di averlo ottenuto attaccherai di nuovo.

È tanto sicuro che avrai paura di ciò che attacchi nella stessa maniera in cui amerai ciò che percepisci libero dal peccato.

Ogni persona che trascorre con innocenza il cammino che l'amore gli mostra, cammina in pace.

Perché l'amore cammina accanto a lui proteggendolo dalla paura. L'unica cosa che vede sono esseri innocenti incapaci di attaccare.
3. Cammina gloriosamente con la testa in alto e non avere paura di niente. Gli innocenti si trovano in salvo perché condividono la sua innocenza.

Non vedono niente di cattivo, perché la sua coscienza della verità libera tutte le cose dall'illusione che qualcosa può essere cattiva.

E ciò che sembrava di essere brutto risplende adesso nella innocenza di loro, liberato dal peccato e dalla paura e felicemente avvolto nelle braccia dell'amore.

Gli innocenti condividono la forza dell'amore perché hanno visto l'innocenza. E ogni terrore è sparito perché non lo hanno visto.

Quello che cerca la gloria la trova dove c'è. E dove potrebbe trovarsi in quelli che sono innocenti?
4. Non permettere che le piccole interferenze ti possano portare alla piccolezza. La colpevolezza non esercita nessuna attrazione nello stato dell'innocenza.

Pensa quanto felice è il mondo in cui cammini con la verità accanto a te! 

Non rinunciare a questo mondo della libertà per un piccolo sogno di apparente peccato, né per la più lieve scintilla di attrazione che possa esercitare la colpevolezza.

Disprezzeresti il Cielo a causa di queste insignificanti distrazioni?

Il tuo destino e il tuo proposito si trovano oltre di loro, in un luogo chiaro dove non esiste la piccolezza.

Il tuo proposito non è d'accordo con nessun tipo di piccolezza. Da lì che non è d'accordo con il peccato.
5. Non permettiamo che la piccolezza possa fare cadere il Figlio di Dio nella tentazione. La sua gloria è oltre ogni piccolezza per essere tanto incommensurabile e senza tempo com'è l'eternità.

Non permettere che il tempo possa offuscare la visione che hai di lui. 

Non lo lasciare da solo e intimorito nella sua tentazione, ma aiutalo in modo che possa superarla e che possa percepire la luce di ciò che è parte.

La tua innocenza illuminerà il cammino per trovare la sua e così la tua rimarrà protetta e si manterrà nella tua coscienza.

Perché Chi può conoscere la gloria e nello stesso tempo percepire la piccolezza e la debolezza in se stesso?

Chi può camminare tremando di paura attraverso un mondo temibile e nello stesso tempo rendersi conto che la gloria del Cielo risplende in lui?
6. Non c'è niente attorno a te che non sia parte di te. Contemplalo amorevolmente e vedi la luce del Cielo in esso.

Perché così arriverai a comprendere tutto ciò che ti è stato dato.

Il mondo brillerà e risplenderà in amorevole perdono e tutto ciò che una volta consideravi che era peccaminoso sarà reinterpretato adesso come parte integrale del Cielo.

Quanto bello è camminare limpido, redento e felice per un mondo che tanta necessità ha della redenzione che la tua innocenza versa su di esso. 

Quale altra cosa potrebbe essere più importante per te?

Perché è qui la tua salvezza e la tua libertà. E queste devono essere assolute perché tu li possa riconoscere.  Un corso di miracoli.

Grazie bellissimo essere per essere presente nella mia vita e per leggere i miei post. Pioggia di benedizioni e abbondanza. Ti amo. Tu sei me e io sono te. Namastè. GoogleTutti post del corso di miracoli.
 
Chlorella in Polvere

Visualizza questo blog in altra lingua.

Se il tuo cuore lo sente,dona un po della tua abbondanza...TI AMO