08 gen 2014

Mettendo in pratica la metodologia dello sdoppiamento del tempo. Quarta parte.

Sat Nam caro fratello, sorella! Tante benedizioni in questo giorno meraviglioso. Oggi continuo con il secondo piano: il piano emozionale, dello sdoppiamento del tempo della metodologia di Alejandra Casado.

Spero che sei motivato e che questa informazione risuona dentro di te. Voglio dirti che già ho fatto tutti i piani fino al 10, faccio tre giorni di seguito, riposo uno e inizio di nuovo e sento i cambiamenti dentro di me.

Man mano che io pubblico la metodologia per ogni piano ti raccomando di iniziare sempre dal primo piano.

E' così che funziona, perché una volta che vai salendo si intensificano le distorsioni e se non stai nel tuo centro inizierai ad avere conflitti e farlo in questa maniera ti aiuterà a capire le situazioni e non agire negativamente.
A continuazione ti lascio alcune cose importanti che dice Alejandra nel suo video della metodologia 2:

"Tutta questa informazione è dentro tutti noi e ognuno l'accetta d'accordo alla sua risonanza  personale rispetto ad essa. 

Se questa risonanza è molto attivata dentro di te, allora questa metodologia ti darà entusiasmo, gioia. Ognuno deve risuonare internamente a questo. Se non risuona non devi farla.

Quello che cambia è dove mettiamo le referenze. Mentre facciamo questo stanno succedendo cose nel nostro interiore. 

Questa percezione ti va a portare ad uno stato accelerato e alla comunicazione con l'osservatore della maggior apertura temporale. 
Il tuo giorno sarà in pace e armonia con il tuo interiore. 

Devi stare attento all'eco interno che sorge mentre fai la metodologia perché vivrai una esperienza di evoluzione accelerata. 

Man mano che inizi a capire sperimenterai la dualità del pianoperché quando c'è una gran connessione con l'origine queste distorsioni si concentrano nel tuo intorno, nel tuo ambiente e d'accordo a come tu possa calibrare puoi cadere in un asse o cadere nell'intera distorsione. 

Questo è perché tutte le persone siamo come una specie di radio o antenna.

La miglior maniera di come uscire delle distorsioni è mettendoti nel punto zero.
L'essenza è il punto che ha l'equilibrio tra la domanda e la risposta, è quella che lo mantiene unito all'amore: alla verità. Le domande e le risposte includono all'universo intero.

Dopo viene il campo quantico che è in completa coerenza con l'origineQuando usciamo dal campo quantico, il  paradigma che dice che la referenza è fuori è la stessa informazione che apre lo sdoppiamento. 

Quando alteriamo quella informazione che è l'originale, l'energia del campo diventa gravitazionale, è l'energia dell'originale filtrata con quella informazione è la distorsione dei tempi. 
Il tempo è avere lontano la domanda dalla risposta e quando la risposta si unisce alla domanda nasce la coscienza. 

Si entra in un viaggio per avere una coscienza di se stessi , di come sarebbe se io fossi diverso?

L'essenza viaggia attraverso l'asse per imparare come non essere sé stessa. La sua natura è la perfetta informazione. 

Quando l'essenza guarda il piano, soltanto vede l'equazione delle distorsioni e automaticamente dà le risposte perché queste sono le sue proprie domande ed essa ha tutte le risposte, e come una lente di ingrandimento che ci fa vedere separatamente le cose che sono unite per avere coscienza su di noi, su ciò che facciamo e dopo sdoppiarsi.

Un chiaro esempio lo vediamo nelle mamusca, loro hanno tanta saggezza. Un corpo che vibra lento e che ha  le risposte molto lontano dalle domande e dentro c'è un altro che circola più rapido e cosi successivamente, fino ad arrivare all'essenza

L'essenza fa il viaggio perché vuole sapere perché è così, com'è, ha messo in dubbio il suo proposito e non ha una versione propria e sente che le manca qualcosa ed esce a conoscere, ad esplorare dentro di sé. 

Il proposito del mio essere è trovare la coscienza del perché sono come sono ed è questa coscienza a includere il tutto. L'origine è il seme che ci spiegherà e che ci farà tornare cosciente attraverso le nostre esperienze nelle distorsioni.

Nelle distorsioni , il proposito dell'essere è che possiamo avere una coscienza del ritorno e arrivare alla manifestazione di noi stessi. 
Prima dobbiamo avere un proposito, una coerenza degli elementi, la manifestazione inclusiva di che non mi serve nulla e che non mi manca nulla.

Tutta l'energia appartiene all'essere originale e questo da un prestito all'essere virtuale perché faccia qualcosa con quella energia e se questo raggiunge una opera coerente passa dal virtuale ad essere originale.

Il proposito è prima dell'esistenza e fino a che non assumiamo questa verità vivremmo togliendo l'energia al campo dell'essere per fare altre cose che solo ci porteranno a vivere esperienze ma non all'origine. 

Nell'origine si trova la verità per manifestare quello che in realtà siamo.

Metodologia del piano emozionale-secondo piano.

I passi per fare la metodologia di questo piano sono gli stessi, l'unica differenza è che cambia di foglio e si sale a un livello in più sopra il piano fisico che è il 2. 

Prima di iniziare questo piano devi fare il primo e dopo il secondo e così devi fare successivamente sempre dal primo piano.

Passi della metodologia del piano emozionale pdf





Grazie amato essere e tante benedizioni. Spero che questo post ti motivi a fare un cambiamento radicale nella tua vita. A cambiare definitivamente il tuo futuro. Sei divino, pieno e abbondante. Ti amo. Namaste. Hari Shabab KaurGoogle.

Prospettiva dello Sdoppiamento del tempo. Piano 8.

Prospettiva dello Sdoppiamento del tempo. Piano 7.

Prospettiva dello Sdoppiamento del tempo. Piano 6. Parte 7.

Prospettiva dello Sdoppiamento del tempo. Piano 6. Parte 6.

Prospettiva dello Sdoppiamento del tempo. Piano 6. Parte 5.

Prospettiva dello Sdoppiamento del tempo. Piano 6. Parte 4.

Prospettiva dello Sdoppiamento del tempo. Piano 6. Parte 3.

Prospettiva dello Sdoppiamento del tempo. Piano 6. Parte 2.

Prospettiva dello Sdoppiamento del tempo. Piano 6. Parte 1

Prospettiva dello Sdoppiamento del tempo. Quinto piano. Parte 5.

Prospettiva dello Sdoppiamento del tempo. Quinto piano. Parte 4.

Prospettiva dello Sdoppiamento del tempo. Quinto piano. Parte 3.

Prospettiva dello Sdoppiamento del tempo. Quinto piano. Parte 2.

Prospettiva dello Sdoppiamento del tempo. Quinto piano. Parte 1.

Prospettiva dello Sdoppiamento del tempo. Quarto piano. Parte 6.

Prospettiva dello Sdoppiamento del tempo. Quarto piano. Parte 5.

Prospettiva dello Sdoppiamento del tempo. Quarto piano. Parte 4.

Prospettiva dello Sdoppiamento del tempo. Quarto piano. Parte 3.

Prospettiva dello Sdoppiamento del tempo. Quarto piano. Parte 2.

Prospettiva dello Sdoppiamento del tempo. Quarto piano. Parte 1.

Lo sdoppiamento del tempo attraverso la metodologia di Alejandra Casado. Parte 1

Mettendo in pratica la metodologia dello sdoppiamento del tempo. Seconda Parte.

Mettendo in pratica la metodologia dello sdoppiamento del tempo. Terza parte.

Mettendo in pratica la metodologia dello sdoppiamento del tempo. Quarta parte.

Mettendo in pratica la metodologia dello sdoppiamento del tempo. Quinta parte-A.

Mettendo in pratica la metodologia dello sdoppiamento del tempo.Quinta parte.B

Mettendo in pratica la metodologia dello sdoppiamento del tempo.Quinta parte-C

Sogni e l'aperture temporali. Lo sdoppiamento del tempo. Parte 4


Visualizza questo blog in altra lingua.

Se il tuo cuore lo sente,dona un po della tua abbondanza...TI AMO