Visualizza questo blog in altra lingua.

Se il tuo cuore lo sente,dona un po della tua abbondanza...TI AMO

24 giu 2015

Nessuno che considera se stesso colpevole può evitare di sentire paura di Dio. Parte 3.

Sat Nam bello essere!

La Mente di Dio non ha fine, né può avere un istante nel quale i Suoi Pensieri possano essere assenti o cambiare. 

I pensieri né nascono né muoiono. 

Condividono gli attributi del suo creatore e non hanno una vita separata a parte di quella di lui.


I tuoi pensieri sono nella tua mente tale come tu sei nella Mente che ti ha concepito

Pertanto non ci sono parti separate in quello che esiste dentro la Mente di Dio
Metamedicina 2.0 - Ogni Sintomo è un Messaggio
Edizione del Decennale, grandemente rinnovata e aumentata
Capitolo 30.            
Il nuovo inizio.
VI-La giustificazione del perdono.

8. Contempla tuo fratello con il desiderio di vederlo tale come è.

E non escludere nessuna parte di lui dal tuo desiderio che lui guarisca.

Guarire è far diventare integro.

E a ciò che è integro non può mancare nessuna parte che possa essere stata lasciata all'esterno.

Il perdono consiste nel riconoscere questo e rallegrarci che non c'è nessuna forma di malattia che il miracolo non abbia il potere di guarire.
9. Il Figlio di Dio è perfetto, giacché in altro modo non potrebbe essere il Figlio di Dio.

E non lo potrai conoscere mentre crederai che non merita liberarsi da tutte le conseguenze e le manifestazioni della colpevolezza.

Dalla unica maniera in cui devi pensare su di lui, se è che vuoi conoscere la verità di te stesso e della seguente maniera:

Ti ringrazio Padre per il Tuo perfetto Figlio, perché nella Sua gloria vedrò quella mia.

Qui c'è la giubilosa affermazione senza nessuna forma di male che possa prevalere sulla Volontà di Dio, il felice riconoscimento che la colpevolezza non ha trionfato, perché tu hai desiderato che le illusioni fossero reali.

E cosa è questo che una semplice affermazione della verità?
10. Contempla tuo fratello con questa speranza in te e capirai che lui non ha potuto commettere un errore che avrebbe potuto cambiare la verità su di lui.

Non è difficile ignorare gli errori a cui non hai attribuito effetti.

Però non perdonerai quello che consideri che ha il potere di fare del Figlio di Dio un idolo.

Perché in questo caso lui diventerà per te una immagine sepolcrale e un segno di morte.

Potrebbe essere quello il tuo salvatore?

Potrebbe forse il Padre essere sbagliato rispetto a Suo Figlio?

Non sarà che hai ingannato te stesso rispetto a quello che ti è stato dato, perché lo guarisse al fine che tu potessi salvare e liberare?

Nessuno che considera se stesso colpevole può evitare di sentire paura di Dio. Parte 1.
Nessuno che considera se stesso colpevole può evitare di sentire paura di Dio. Parte 2.

Grazie bellissimo essere per essere presente nella mia vita e per leggere i miei post. Pioggia di benedizioni e abbondanza. Ti amo. Tu sei me e io sono te. Namastè. GoogleTutti post del corso di miracoli.