Visualizza questo blog in altra lingua.

Se il tuo cuore lo sente,dona un po della tua abbondanza...TI AMO

12 lug 2014

Prospettiva dello Sdoppiamento del tempo. Quinto piano. Parte 3.

Sat Nam miei cari fratelli!! Pioggia di benedizioni. Oggi continuiamo con la terza parte del video del quinto piano della metodologia dello sdoppiamento del tempo di Alejandra Casado. 

Ciò che leggerai a continuazione è una trascrizione del video del piano 5, di Alejandra Casado. 

Abbiamo fatto già la metodologia del piano 4, ora parleremo del piano delle distorsioni: piano 5. Dobbiamo attivare il quinto osservatore del ritorno che sta nel futuro.
Dimmi quando ti fa Male e ti dirò Perchè - Libro
Miti corporei e cicli di vita
Nel passato c'è l'osservatore della distorsione che è quello che ci mantiene in un circolo. Il quarto osservatore è quello che fa il ritorno.

Nella metodologia attiveremo il quinto osservatore nel punto zero. 

E cos'è il quinto osservatore nel punto zero? 

E' vedere un piano di distorsione senza distorsione. E' vedere la distorsione senza distorsione da un punto neutro.

Quando c'è un osservatore originale che guarda un piano di distorsione e lo vede senza distorsione, automaticamente diventa immune a tutto ciò che è sotto questo piano, a tutte le esperienze e applicazioni. Qui “Posso vedere l'orrore e non mi terrorizzo” “Posso vedere la luce e non mi abbaglio”

Già non rimango intrappolato nelle emozioni, non rimango intrappolato nei pensieri, né nel programma. Posso vedere tutto ed essere sereno.

Questo quinto piano è quello che mi da la serenità dell'essenza, perché mi fa vedere il proposito della distorsione in anticipo. E' avere coscienza di come non sono.

Questo perché ho la mia identità nell'asse dell'essere, allora l'osservatore nel punto zero del piano 5 andrà a fare uno equilibrio che è totalmente necessario per passare al piano quantico che è il piano 6, questa è la tappa verso il piano quantico.

Noi stiamo nello sdoppiamento del campo quantico verso sotto. E cosa c'è dal campo quantico verso lo sdoppiamento? Cosa c'è in questo piano verso sotto? C'è un 5 al rovescio.

E come se fosse uno specchio. Applico l'altro 5 dall'altro lato e rimangono i due 5 come una mela, creata da questi due cinque, vero? 

Ha anche la forma di un segno di domanda. Come abbiamo detto, la domanda e la risposta che significa conoscenza di ciò che io sono. E come ottengo questo? Attraverso ciò che non sono.

Allora quando mi mangio quella mela completa significa che sono nel ritorno con le risposte di tutto ciò che è ciò che non sono, ciò che non è vero in me

Qui abbiamo una visione dalla logica di qualcosa che ci hanno raccontato come un racconto. Ora capiamo perché prima si dicevano tutte queste cose in parabole.


Per esempio quando siamo in un aereo e vediamo una città, vediamo un punto o molte luci e non posiamo vedere oltre quello.

Posso stare con un altra persona e stiamo guardano la stessa cosa ma lui dovuto alla sua velocità vede una luce piccola, ma se io ho una maggiore velocità di percezione posso vedere i diversi posti, le strade di quella città.

Ma lui vede lo stesso e vede solo un punto piccolo. Come faccio per spiegare a qualcuno che vede un punto piccolo, quando io sto guardando dentro quel punto un universo intero, non mi rimane altra cosa che raccontargli un storia.
Questo ha a che vedere con la velocità di percezione. E quando parliamo del quinto osservatore stiamo parlando di una grande velocità. Perciò se non usciamo dall'essere umano vivremo nei racconti.

Perciò questo piano 4 è come se fosse magico e parliamo di miracoli e di angeli e di tutte quelle cose perché non le capiamo.

Una volta che noi estendiamo la velocità della nostra percezione e capiamo la logica di tutto questo piano non ha più la connotazione di magico

Abbiamo parlato nel video anteriore su questo effetto dove tutto sembra essere magico e quando non applichiamo la legge stiamo nella magia.
La legge è quella che ci fa vedere la scienza dentro la magia. Ma ci dobbiamo coinvolgere, perché è una legge che rivoluziona la tua percezione. 

Vedrai che appariranno tante applicazioni, così come la metodologia che faranno contributi originali e persone che avranno un ruolo originale.

Nella stessa maniera come succede nel campo da tennis, quello che si manifesta è lo stato concreto di come stanno operando gli osservatori di maggiore velocità.

Allora quando si conosce la legge, quando si conosce la metodologia e quando si prende una classe con un istruttore di tennis subito ti rendi conto di tutto, perché è come fare un clic a un processo, perché nel campo da tennis rimane tutto tanto ovvio che quando si vede l'ovvio non rimane altra alternativa che fare questo clic.

Però devi avere prima una visione di ciò che sono i piani, di ciò che sono gli osservatori, un concetto che è universale, una identità che non è nella esperienza e dopo questo vedrai meraviglie nel campo, cose che non hanno spiegazioni.

Vedrai che farai cose che non capisci e che il corpo si accomoda al movimento, Questo è che sono sincronizzati gli osservatori di maggiore velocità con quelli di minore velocità e c'è una legge che si applica e funziona in una maniera molto effettiva.

Perché nel campo da tennis non puoi falsare le cose, giacché il campo è quello che è, nella stessa maniera che la palla e la velocità. Lì quello che è, è. 

Tutto ciò che è, si vede a semplice vista e non ha bisogno che nessuno diga che hai ragione, perché non hai il bisogno che nessuno dia valore a ciò che fai.

Questo nasce esclusivamente nella autoreferenza e l'unico punto di appoggio che ha è il riconoscimento del fattore non umano dentro quello umano, riconoscere l'origine e mettere in danza tutti i circuiti degli osservatori che sono nel sistema.
E i risultati si mostrano nel campo. Questo gli invito a fare se risuona, se non si deve fare perché non avrà un punto di appoggio.

La legge è: andare e tornare dall'energia all'asse “y”(ley), è un concetto di legge femminile e il concetto femminile della legge è quello che ci va a sostenere una creazione con coerenza e coesione. 

Non c'è un'altra maniera. Perché è applicare la legge ma nell'interiore.  

Non accettare che nessuno ti dica ciò che devi fare, perché nessuno può correggermi, è impossibile. 

Perché gli dico, grazie, io ho uno che mi corregge già. Gli osservatori della maggiore velocità mi stanno correggendo tutto il tempo ed è lì dove io faccio ping pong. 

Non abbiamo la necessità che nessuno ci dica ciò che dobbiamo fare. Se non ho questa fermezza non potrò seguire il ping pong della mia maggiore velocità auto-referente. 

Non può un osservatore con un'altra logica mettersi dentro di me e dirmi dove vanno i giocatori, questo si capisce! 

Nella stessa maniera che io riconosco questo devo rispettare l'altro. Io non posso dire ad altro ciò che deve fare, non posso farlo se è che capisco come funziona la legge.

Non posso dire ad altro ciò che deve fare se capisco il senso ampio che ha lo sdoppiamento che è conoscere l'errore. 

L'errore necessita di essere conosciuto, perché è per questo che siamo qui. 

Perciò non si chiede a nessuno di fare le cose bene, perché sbagliare è il ruolo del gioco. 

Quando ci stanchiamo è perché già conosciamo il risultato di fare le cose come si vuole, dovuto alle referenze esterne, per la sopravvivenza e sappiamo che abbiamo già conosciuto ciò che dovevamo conoscere. 

Vediamo che le cose diventano ovvie e siamo già stanchi della stessa cosa, del successo, del fallimento, Perché entrambi sono la stessa cosa.


Grazie amato essere, ci vediamo al prossimo post!! Ti amo! Namaste.

Prospettiva dello Sdoppiamento del tempo. Piano 8.

Prospettiva dello Sdoppiamento del tempo. Piano 7.

Prospettiva dello Sdoppiamento del tempo. Piano 6. Parte 7.

Prospettiva dello Sdoppiamento del tempo. Piano 6. Parte 6.

Prospettiva dello Sdoppiamento del tempo. Piano 6. Parte 5.

Prospettiva dello Sdoppiamento del tempo. Piano 6. Parte 4.

Prospettiva dello Sdoppiamento del tempo. Piano 6. Parte 3.

Prospettiva dello Sdoppiamento del tempo. Piano 6. Parte 2.

Prospettiva dello Sdoppiamento del tempo. Piano 6. Parte 1

Prospettiva dello Sdoppiamento del tempo. Quinto piano. Parte 5.

Prospettiva dello Sdoppiamento del tempo. Quinto piano. Parte 4.

Prospettiva dello Sdoppiamento del tempo. Quinto piano. Parte 3.

Prospettiva dello Sdoppiamento del tempo. Quinto piano. Parte 2.

Prospettiva dello Sdoppiamento del tempo. Quinto piano. Parte 1.

Prospettiva dello Sdoppiamento del tempo. Quarto piano. Parte 6.

Prospettiva dello Sdoppiamento del tempo. Quarto piano. Parte 5.

Prospettiva dello Sdoppiamento del tempo. Quarto piano. Parte 4.

Prospettiva dello Sdoppiamento del tempo. Quarto piano. Parte 3.

Prospettiva dello Sdoppiamento del tempo. Quarto piano. Parte 2.

Prospettiva dello Sdoppiamento del tempo. Quarto piano. Parte 1.

Lo sdoppiamento del tempo attraverso la metodologia di Alejandra Casado. Parte 1

Mettendo in pratica la metodologia dello sdoppiamento del tempo. Seconda Parte.

Mettendo in pratica la metodologia dello sdoppiamento del tempo. Terza parte.

Mettendo in pratica la metodologia dello sdoppiamento del tempo. Quarta parte.

Mettendo in pratica la metodologia dello sdoppiamento del tempo. Quinta parte-A.

Mettendo in pratica la metodologia dello sdoppiamento del tempo.Quinta parte.B

Mettendo in pratica la metodologia dello sdoppiamento del tempo.Quinta parte-C

Sogni e l'aperture temporali. Lo sdoppiamento del tempo. Parte 4

Osho Nadabrahma Meditation - CD
Osho Active Meditation