Visualizza questo blog in altra lingua.

Se il tuo cuore lo sente,dona un po della tua abbondanza...TI AMO

10 giu 2014

I miracoli non si basano sulle differenze ma sulla uguaglianza. Parte 1.

Sat Nam cari Fratelli!! Tante benedizioni! Oggi ricorda che non sei solo. Non lo sei stato mai. Abbandona quella sensazione di solitudine, di tristezza, di dolore. 

Dio è sempre con te e non sei stato mai separato di tutto ciò che esiste. Siamo Uno!!

Sei perfetto, innocente e abbondante. Sei amore! Sei tale e come Dio ti ha creato.

Soltanto ho bisogno di guardare tutto ciò che sembra farmi del male e con assoluta certezza dire a me stesso: "Dio mi salva di questo" e così tutto sparisce immediatamente.

Ho solo bisogno di ricordare che la volontà di mio Padre per me è la completa felicità e mi rendo conto che tutto quello che mi ha dato è la felicità.


Alga Spirulina Platensis

Ho solo bisogno di ricordare che l'amore di Dio mi circonda e mantiene eternamente la mia perfetta innocenza

Sono sicuro che sono in salvo e che sono sempre al sicuro tra le sue bracciaIo sono il figlio che Egli ama

E mi sono salvato perché Dio nella sua misericordia così lo ha disposto. Padre Il Tuo amore mi ha creato e ha reso la mia innocenza parte di te per sempre. Non c'è nessun senso di colpa o peccato in me, dato che non ce ne sono in te. Ti amo!

Capitolo 14. 
Gli insegnamenti in favore della verità.
X- La uguaglianza nei miracoli.
Scaricare audio mp3. Pdf.    

1. Quando nessuna percezione si interpone tra Dio e le Sue Creazioni e tra i Suoi Figli e le proprie Creazioni, la conoscenza della creazione non potrà che continuare eternamente.

I riflessi che accetti nello specchio nella tua mente, mentre sei nel tempo, ti avvicinano all'eternità o ti allontanano da essa. 

Però l'eternità in se stessa è oltre il tempo.

Esce dal tempo e con l'aiuto del riflesso dell'eternità in te estenditi e toccala. 

Passare dal tempo alla santità sarà così tanto inevitabile nella stessa maniera che il riflesso della santità esorta tutti a lasciare da parte la colpevolezza.

Sii un riflesso della pace del Cielo e porta questo mondo al Cielo, perché il riflesso della verità attira tutti coloro a esso e man mano che tutti entrano in esso, lasciano indietro tutti i riflessi.
2. Nel Cielo la realtà non può essere riflessa, ma condivisa. 

Quando condividi il suo riflesso qui, la sua verità diventa l'unica percezione che il Figlio di Dio accetta.

In questa maniera nasce in lui il ricordo di Suo Padre e da questo momento nient'altro può soddisfarlo eccetto la propria realtà.

Voi nella terra non avete idea di ciò che significa non avere limiti, perché il mondo nel quale apparentemente vivete è un mondo di limiti.

Non è certo che in questo mondo possa accadere qualcosa che non porti a gradi di difficoltà. 

Il miracolo pertanto, ha una funzione unica ed è ispirato da un unico insegnante che porta le leggi di un altro mondo a questo.

Operare miracoli è l'unica cosa che puoi fare e che trascende l'idea dei gradi di difficoltà, perché i miracoli non si basano sulle differenze ma sulla uguaglianza.
3. I miracoli non competono tra di loro e il numero di miracoli che puoi fare è illimitato. 

Possono essere legione e allo stesso tempo contemporanei.

Questo non è difficile da capire una volta che credi che sono possibili. Ciò che più ti costa capire è che la mancanza di gradi di difficoltà che caratterizza il miracolo è qualcosa che deve procedere da un'altra parte e non da qui.

Dal punto di vista del mondo questo è impossibile.
4. Forse ti sei reso conto che i tuoi pensieri non competono tra di loro e che anche se sono in conflitto tra di loro, possono accadere contemporaneamente e con grande profusione.

Puoi certamente essere tanto abituato a esso che neanche ti sorprendi. 

Nonostante sei abituato anche a classificare alcuni dei tuoi pensieri come più importanti e migliori di altri, come più saggi, produttivi o di valore.

Questo è certo, rispetto ai pensieri che accadono a quelli che credono di vivere separati. 

Perché alcuni dei pensieri sono riflessi del Cielo, mentre altri li suscitano l'ego, il quale soltanto fa finta di pensare.
5. Il risultato di tutto questo è uno schema variabile a zig-zag che non riposa e non si ferma mai. 

Si muove incessantemente attraverso lo specchio nella tua mente e i riflessi del Cielo appaiono brevemente per dopo svanire, man mano che l'oscurità li avvolge.

Lì dove c'era luce, l'oscurità la elimina in un secondo, facendo in modo che gli schemi che si alternano tra la luce e l'oscurità, possano attraversare la tua mente senza tregua.

La poca sanità mentale che ancora hai, rimane lì grazie a un senso di ordine che tu stesso hai stabilito.

Però il fatto stesso che tu possa fare questo e sia capace di imporre ordine dove c'è il caos, dimostra che tu non sei l'ego e che in te deve esserci per forza qualcosa più che un ego.

Perché l'ego è caos e se esso fosse l'unica cosa che c'è in te, ti sarebbe impossibile imporre qualsiasi tipo di ordine.

Nonostante, anche se l'ordine che hai imposto nella tua mente limita l'ego, limita anche a te. Ordinare è giudicare e classificare attraverso i giudizi.

Pertanto è una funzione che corrisponde solo allo Spirito Santo, non a te.
6. Ti sembra difficile di imparare che non hai nessuna base per mettere ordine nei tuoi pensieri. 

Lo Spirito Santo ti insegna questa lezione offrendoti esempi sorprendenti dei miracoli, al fine di mostrarti che la tua maniera di ordinare è sbagliata, ma che ti è stata offerta una maniera migliore.

Il miracolo risponde sempre nella stessa maniera di fronte a qualsiasi petizione di aiuto. 

Non la giudica. Semplicemente riconosce ciò che è e risponde rapidamente.

Non si ferma a considerare che petizione è più importante, più urgente. 

Forse ti stai chiedendo il perché ti viene chiesto di fare qualcosa che non ha bisogno di emettere nessun giudizio, quando ancora sei prigioniero dei giudizi.

La risposta è molto semplice: il potere di Dio, non il tuo, è quello che ingenera i miracoli. 

I miracoli in se stesso non fa che dare testimonianza che il potere di Dio è dentro di te.

Questa è la ragione che il miracolo benedica a tutti nella stessa maniera, quelli che in qualche maniera sono coinvolti in esso.

Il potere di Dio è illimitato. 

Per essere sempre il massimo, offre tutto a chiunque che lo chieda. 

Non ci sono gradi di difficoltà in questo. 

A una petizione di aiuto sempre si da aiuto. Un corso di miracoli.

Grazie bellissimo essere per essere presente nella mia vita e per leggere i miei post. Pioggia di benedizioni e abbondanza. Ti amo. Tu sei me e io sono te. Namastè. GoogleTutti post del corso di miracoli.
Rice Drink Natural
Confezione da 1 litro