26 feb 2014

Qualsiasi desiderio dell'ego è un desiderio di qualcosa che non esiste. parte 1.

Sat Nam!! Tante benedizioni e pioggia di amore. Che questo giorno sia una opportunità per amare, vedere nell'altro la tua divinità e la tua innocenza. Ti amo.

Capitolo 9 La accettazione dell'Espiazione.
I La accettazione della realtà. Audio mp3.

1. Avere paura della Volontà di Dio è una delle credenze più strane che la mente umana ha mai potuto concepire. 

Questo non potrebbe essere accaduto se la mente non fosse stata tanto profondamente divisa, in modo di poter sperimentare paura di ciò che essa stessa è.

Bruce Lipton torna in Italia con il nuovo seminario: L'EFFETTO LUNA DI MIELE
La realtà può essere solo una “minaccia” per l'illusorio, giacché l'unico che la realtà può difendere è la verità.

Il fatto stesso che tu percepisci la Volontà di Dio, che è ciò che sei, come qualcosa di spaventoso, dimostra che hai paura di ciò che sei. 

Pertanto, non è della Volontà di Dio che hai paura, ma della tua.
2. La tua volontà non è la volontà dell'ego ed è perciò che l'ego è contro di te. 

Ciò che sembra di essere terribile a Dio è in realtà la paura della tua propria realtà. 

In uno stato di panico non si può imparare nulla in modo consistente.

Se il proposito di questo corso è aiutare te a ricordare chi sei e tu credi che ciò che sei è qualcosa di spaventoso, da questo si deduce per forza che non imparerai questo corso. 

Sebbene, la ragione di questo corso esista, è precisamente perché non sai quello che sei.
3. Se non sai ciò che è la tua realtà, perché sei tanto sicuro che è terribile? 

L'associazione che si fa tra la verità e la paura, che al massimo sarebbe fortemente artificiale, è precisamente inadeguata nelle menti di quelli che non sanno ciò che è la verità.

L'unica cosa che questo vuole dire è che stai associando arbitrariamente qualcosa che si trova oltre la tua coscienza con qualcosa che non desideri.

E' evidente, quindi, che stai giudicando qualcosa del quale non hai la minima conoscenza. 

Hai ordito questa strana situazione in maniera tale che ti risulta impossibile scappare da essa, senza una guida che sappia quale è la tua realtà.

Il proposito di questa guida non è altro che ricordare a te ciò che desideri. 

Egli non sta tentando di imporre a te una volontà strana. 

Sta semplicemente facendo tutto il possibile, dentro dei limiti che tu le hai imposto, per ristabilire la tua propria volontà nella tua coscienza.
4. Hai imprigionato la tua volontà oltre la tua coscienza, dove tuttavia si trova , ma da dove non può aiutarti. Quando ho detto che la funzione dello Spirito Santo è separare il falso dal vero nella tua mente, ho voluto dire che Egli ha il potere di vedere ciò che hai nascosto e di riconoscere in esso la Volontà di Dio.

Grazie a questo riconoscimento, Egli può fare in modo che la Volontà di Dio sia reale per te, perché Egli è nella tua mente e pertanto Egli è la tua realtà.

Se la percezione che Egli ha della tua mente porta la realtà di questa a te, sta aiutando a ricordare ciò che sei. L'unico che può provocare timore in questo processo è ciò che credi che perderesti. L'unico che in realtà puoi avere, nonostante ciò, è quello che lo Spirito Santo vede.
5. Ho sottolineato in tante altre occasioni che lo Spirito Santo non ti chiederà mai di sacrificare nulla. Però se chiedi a te stesso il sacrificio della realtà, lo Spirito santo deve ricordarti che essa non è la Volontà di Dio, perché non è neanche la tua.

Non c'è alcuna differenza tra la tua volontà e quella di Dio: se la tua mente non fosse divisa, riconosceresti che esercitare la tua volontà è la salvezza, perché la salvezza è comunicazione.
6. E' impossibile comunicarsi utilizzando lingue differenti. 

Tu e il tuo Creatore potresti comunicare attraverso la creazione, perché essa, e solo essa, è la vostra Volontà insieme.

Una mente divisa non può comunicarsi perché parla con nome di cose diverse alla stessa mente.

Quando fa questo perde la capacità di comunicare, perché una comunicazione confusa semplicemente non ha nessun senso. 

E' impossibile comunicare un messaggio, a meno che abbia senso.

Quanto ragionevole possono essere i tuoi messaggi quando chiedi ciò che non desideri? 

Nonostante ciò, mentre continui avendo paura dalla tua volontà, questo precisamente è quello che starai chiedendo.
7. Forse insisti che lo Spirito Santo non ti risponde, ma forse sarebbe più prudente esaminare che tipo di chiedente sei. Non chiedi unicamente ciò che desideri.

Quello è dovuto al fatto che hai paura di riceverlo e certamente non lo riceverai. Perciò è che continui a chiederlo all'insegnante che non può dartelo. Da lui non potrai mai imparare cosa è ciò che desideri e questo ti da una illusione di sicurezza.

Sebbene, non puoi essere al sicuro dalla verità, ma puoi stare solo al sicuro nella verità. La realtà è la tua unica sicurezza. La tua volontà è la tua salvezza, perché è la stessa di Dio. La separazione non è che la credenza di che si è differente.

Grazie bellissimo essere per essere presente nella mia vita e per leggere i miei post. Ti amo. Tu sei me e io sono te. Namastè. Google

Visualizza questo blog in altra lingua.

Se il tuo cuore lo sente,dona un po della tua abbondanza...TI AMO