Visualizza questo blog in altra lingua.

Se il tuo cuore lo sente,dona un po della tua abbondanza...TI AMO

28 gen 2015

Mettere le tue speranze in qualcosa che non ti offre nessuna speranza non può che farti sentire senza speranza. Parte 2.

Sat Nam bello essere! Pioggia di benedizione! 

Coloro che sono innocenti non hanno paura, perché sono sicuri e riconoscono la loro sicurezza.

Non usano la magia, né cercano possibili scappatoie di minacce immaginarie e sprovviste di realtà.

Riposano nella serena certezza che svolgeranno il loro compito che è stato affidato a loro da fare.

Non hanno nessun dubbio della loro capacità, perché sanno che svolgeranno bene la loro funzione nel suo momento e nel posto perfetto.

Capitolo 25
La giustizia di Dio.
II-Quello che ti salva dalle tenebre.

6. Lo Spirito Santo è il quadro che Dio ha messo attorno a quella parte di Egli che vorresti vedere come qualcosa di separato.

Questa cornice nonostante ciò è unita al Suo Creatore ed è una cosa sola con Egli e con il Suo Capolavoro.

Questo è il suo proposito e tu non puoi far diventare la cornice il quadro soltanto perché vuoi vedere la cornice al suo posto.

La cornice che Dio ha dato appoggia unicamente il Suo proposito, non quello tuo separato dal Suo.

È quell'altro proposito, quello che annebbia il quadro è ciò che invece di questo, ha la cornice come se fosse di grande stima.

Però Dio ha messo il Suo Capolavoro in una cornice che durerà per sempre dopo che il tuo sarà sbriciolato e diventato polvere.

Non credere nonostante ciò che il quadro sarà distrutto in modo alcuno.

Ciò che Dio ha creato è in salvo da tutta la corruzione e rimane immutabile e perfetto nell'eternità.
7. Accetta la cornice di Dio invece della tua e vedrai il capolavoro.

Contempla la sua bellezza e capirai la mente che l'ha concepita, non in carne e ossa ma in una cornice tanto bella come Essa Stessa.

La sua santità illumina l'impeccabilità che la cornice delle tenebre nasconde e irradia un velo di luce sopra la faccia del quadro che non fa che riflettere la luce che da essa versa il Suo Creatore.

Non credere che per il fatto di avere visto quella faccia in una cornice di morte è stata mai annebbiata.

Dio l'ha mantenuta in salvo perché tu potessi contemplarla e vedere la santità che Egli ha dato a essa.
8. Cerca di vedere dentro l'oscurità quello che ti salva dalle tenebre e di capire tuo fratello tale e come lo dimostra la Mente di Tuo Padre.

Nel contemplarlo lui uscirà dalle tenebre e non vedrà mai più l'oscurità.

Le tenebre non hanno fatto del male a lui come neanche a te che lo hai liberato da loro per poterlo contemplare.

La sua impeccabilità non fa che riflettere la tua.

La sua mansuetudine diventa la tua forza e entrambi guardereste nel vostro interiore piacevolmente e vedresti la santità che dev'essere lì per ragione di ciò che hai visto in lui.

Lui è la cornice nella quale è la tua santità e ciò che Dio ha dato a lui ha dovuto darlo anche a te.

Per molto che lui possa ignorare il capolavoro in se stesso e veda soltanto una cornice di tenebre, la tua unica funzione continua ad essere quella di vedere in lui ciò che lui non può vedere.

E nel fare questo condividi la visione che contempla Cristo invece di quella che contempla la morte.
9. Come non potrebbe accontentare il Signore del Cielo il fatto che tu dimostri apprezzo per il Suo Capolavoro?

Quale altra cosa potrebbe fare se non ringraziarti perché ami Suo Figlio como Egli lo ama?

Non ti farebbe conoscere il Suo Amore, soltanto unendoti a Egli per lodare ciò che Egli ama?

Dio ama la creazione come il perfetto Padre che è.

E in questa maniera la Sua Allegria è totale quando qualsiasi parte di Egli si unisce alle Sue lodi e condivide la Sua allegria.

Questo fratello è il perfetto regalo che Egli fa a te. E Dio si sente felice e grato quando ringrazi il Suo perfetto Figlio per quello che è.

E tutta la sua gratitudine e felicità risplende su di te che fai che la Sua allegria sia totale insieme a Egli.

E così la tua allegria diventa anche totale.

Quelli la cui volontà è che la felicità del Padre sia una e la sua insieme a Quella di Egli, non possono vedere neanche un raggio di oscurità.

Dio stesso offre la sua gratitudine liberamente a quelli che condividono il Suo proposito.

La Sua Volontà non è essere solo, e neanche la tua.
10. Perdona tuo fratello e non potrai separarti da lui né da Suo Padre. Tu non hai bisogno del perdono, perché quelli che  sono totalmente puri non hanno mai peccato.

Dà allora ciò che Egli ha dato a te perché tu possa vedere Suo Figlio che è uno e ringrazia Suo Padre come egli ringrazia te.

Non credere che le sue lodi non sono anche per te.

Perché ciò che tu dai è Suo e nel darlo inizierai a capire il dono che Egli ti ha dato.

Dà allo Spirito santo ciò che Egli offre nella stessa maniera che al padre e al figlio.

Niente ha potere su di te eccetto la Sua Volontà e la tua, la quale non fa che estendere la Sua.

Per questo sei stato creato nella stessa maniera che tuo fratello il quale è uno con te.
11. Siete la stessa cosa tale e come Dio Stesso è uno, per il fatto di non essere la Volontà di Dio divisa.

E non potrai che avere un solo proposito, giacché Egli vi ha dato a entrambi lo stesso proposito.

La Sua Volontà è unificata man mano che unisci la tua a quella di tuo fratello al fine di ristabilire la tua pienezza nell'offrire a lui quella sua.

Non vedere in lui la peccaminosità che lui vede, piuttosto onoralo perché tu possa apprezzare te stesso nella stessa maniera che apprezzi lui.

Vi è stato dato a ognuno di voi il potere di salvare, perché scappare dalle tenebre verso la luce sia qualcosa da condividere tra di voi e perché potreste vedere come una cosa sola, quello che non è stato separato mai, né escluso da tutto l'Amore di Dio, il quale Egli dà nella stessa maniera.Un corso di miracoli.

Grazie bellissimo essere per essere presente nella mia vita e per leggere i miei post. Pioggia di benedizioni e abbondanza. Ti amo. Tu sei me e io sono te. Namastè.
 GoogleTutti post del corso di miracoli.