25 giu 2014

Ogni decisione che prendi è in favore del Cielo o in favore dell'inferno. Parte 2.

Sat Nam bello essere divino! Oggi in questa giornata perfetta pioggia di benedizioni per te che sei parte di me! Siamo uno!!

Padre, permettimi di contemplare oggi il Figlio di Dio ed essere testimone della sua gloria.

Aiutami a non cercare di offuscare la santa luce che dimora in lui o di vedere la sua forza compromessa e ridotta alla fragilità.

Permetti che oggi non percepisca in lui le carenze con cui attaccare la sua sovranità. Lui è tuo figlio, Padre mio.

Oggi voglio vedere la sua tenerezza, invece delle mie illusioni. Lui è quello che sono e nella stessa maniera in cui vedo lui, vedo me stesso.

Oggi voglio davvero vedere, perché oggi stesso possa finalmente identificarmi con lui. Amen
Il Grande Libro di Ho'Oponopono - Libro
Saggezza hawaiana di guarigione
Capitolo 15
L'istante santo
III. La piccolezza in contrapposizione alla grandezza. Continuazione.

7. In questa stagione(Natale) in cui si celebra la nascita della santità in questo mondo, unisciti a me che mi sono deciso in favore della santità nel tuo nome. 

Il nostro compito insieme consiste nel ristabilire la coscienza di grandezza in quello che Dio ha incaricato come il Suo ospite.

Egli estende Se Stesso da te fino a tutti coloro e oltre tutti fino alle creazioni di suo Figlio senza abbandonarti. 

Nonostante, Egli ti offre tutte le Sue estensioni, perché sei il Suo ospite.

8. Forse è un sacrificio lasciare in dietro la piccolezza e smettere di vagare in vano?  

Svegliarsi alla gloria non è un sacrificio. Però si è un sacrificio accettare qualsiasi cosa che non sia la gloria.

Impara che non puoi che essere degno del Principe della Pace, nato in te in onore di quello di cui sei l'ospite di Dio. 

Di fronte alla grandezza che è in te, la poca stima in cui hai te stesso e tutte le piccole offerte che fai sono svanite nel nulla.
9. Benedetta creatura di Dio, quando imparerai che soltanto la santità può farti felice e darti la pace?  

Ricorda che non impari unicamente per te, nella stessa maniera che neanche io l'ho fatto.

Tu puoi imparare da me unicamente perché io ho imparato per te. 

Soltanto voglio insegnarti ciò che è già tuo, perché insieme possiamo rimpiazzare la miserabile piccolezza che mantiene l'ospite di Dio prigioniero dalla colpevolezza e dalla debolezza, per la gioiosa coscienza della gloria che è in Egli.

La mia nascita in te è il tuo risveglio alla grandezza. 

Non mi dare il benvenuto in un presepe, ma nell'altare della santità, in cui la santità dimora in perfetta pace. 

Il mio Regno non è di questo mondo, perché è in te. E tu sei di tuo Padre. 

Uniamoci in onore a te che non puoi che rimanere per sempre oltre la piccolezza.
10. Decidi nella stessa maniera in cui io ho deciso di essere in te. 

La mia volontà dispone la stessa cosa da quella di mio Padre, perché so che la Sua Volontà non cambia mai e che si trova eternamente in pace con se stessa.

Nulla che non sia la Sua Volontà potrà mai soddisfarti. 

Non accettare di meno e ricorda che tutto ciò che ho imparato è tuo.

Io amo ciò che mio Padre ama, nella stessa maniera in cui Egli lo fa e non posso accettare che sia ciò che non è, nella stessa maniera in cui Egli non può farlo.

Quando avrai imparato ad accettare ciò che sei non inventerai altri regali per offrilo a te stesso, perché saprai che sei integro, che non hai bisogno di nulla e che sei incapace di accettare niente per te.

E avendo ricevuto darai piacevolmente. 

L'ospite di Dio non deve andare in cerca di nulla, perché non c'è nulla che lui deve trovare.
11. Se sei completamente disposto a permettere che la salvezza si possa portare alla fine, in accordo con il piano di Dio e ti neghi a tentare di ottenere la pace per conto tuo, raggiungerai la salvezza. 

Pero non pensare che puoi sostituire il tuo piano per il Suo.

Invece di questo unisciti a me nel Suo piano perché insieme possiamo liberare a tutti coloro che preferiscono rimanere prigionieri e proclamare che il Figlio di Dio è il Suo ospite.

Così non permetteremo che nessuno si dimentichi ci ciò che tu vuoi ricordare e in questa maniera lo ricorderai.
12. Suscita in tutti unicamente il ricordo di Dio e del Cielo che è in loro. 

Lì dove desideri che tuo Fratello sia, lì crederai di essere tu.

Non rispondere alla sua petizione di piccolezza e d'inferno, invece risponde alla sua chiamata alla grandezza e al Cielo.

Non dimenticare che la sua chiamata è la tua e rispondili insieme a me. 

Il potere di Dio è in favore del suo ospite eternamente, perché il suo unico compito è proteggere la pace nella quale Egli dimora.

Non depositare l'offerta della piccolezza di fronte il suo santo altare, il quale si alza oltre le stelle fino allo stesso Cielo per ragione di ciò che è stato dato a loro. Un corso di miracoli.

Grazie bellissimo essere per essere presente nella mia vita e per leggere i miei post. Pioggia di benedizioni e abbondanza. Ti amo. Tu sei me e io sono te. Namastè. GoogleTutti post del corso di miracoli.
Antiaging con Gusto - Libro
A scuola di cucina per restare giovani - Con le ricette dei grandi chef
 

Visualizza questo blog in altra lingua.

Se il tuo cuore lo sente,dona un po della tua abbondanza...TI AMO