20 mag 2014

Puoi imparare a benedire, ma non puoi dare ciò che non hai.

Sat Nam cari Fratelli!!Tante benedizioni e tanto amore in questo giorno di miracoli e di opportunità! 

Il messaggero non è quello che ha scritto il messaggio che trasmette. 

Neanche mette in dubbio il diritto di colui che lo scrive, e né domanda perché ragione quelli sono stati scelti per ricevere il messaggio che lui è portatore. 

Il messaggio ha bisogno solo di essere accettato, e di portarlo a quelli che deve essere destinato e compiere la missione di consegnarlo.

Se si tenta di determinare quale dovrebbe essere il messaggio, qual'e il suo scopo o dove si deve portare, non svolgerà adeguatamente il proprio ruolo di portatore della parola. 
Cestello per Cottura a Vapore in Bambù
I messaggeri di Dio, svolgono il suo ruolo accettando i propri messaggi come se fossero per se stessi, e dimostrando che hanno capito i messaggi quando lo trasmetterono ad altri.

Lo Spirito Santo ha bisogno della nostra voce per poter parlare attraverso di noi. Ha bisogno delle nostre mani perché loro possano accettare i suoi messaggi e portarli a quelli che Egli indica. 

Ha bisogno dei nostri piedi in modo che questi ci conducano dove la sua volontà deve andare, così in modo che coloro che sperano sofferenti possano finalmente liberarsi. 

E ha bisogno della nostra volontà, in modo che possiamo essere i veri destinatari dei doni che Egli ci dà. 

Fino a quando non crederai, riceverai migliaia di miracoli, ma non saprai che Dio stesso non è rimasto con nessuno dei tuoi regali, perché già sono nel tuo possesso, né saprai che non ha negato a Suo Figlio neanche la più piccola benedizione. Ti amo. 
Capitolo 14. 
Gli insegnamenti in favore della verità. Introduzione.
1. Sì, in verità sei benedetto. Però in questo mondo non ti rendi conto di esso. Nonostante hai i mezzi per imparare ciò che sei e vederlo chiaramente.

Lo Spirito Santo usa la logica con tanta facilità e efficacia nella stessa maniera come lo fa l'ego, eccetto che le Sue conclusioni non sono dementi.

Queste intraprendono una direzione diametralmente opposta e vanno chiaramente fino al Cielo nella stessa maniera che l'ego va direttamente fino alle tenebre e alla morte.

Abbiamo esaminato grande parte della logica dell'ego e abbiamo visto le sue conclusioni logiche. E avendole viste ci siamo resi conti che tale conclusioni non possono vedersi eccetto nelle illusioni, perché solo sembra di vedere la sua apparente chiarezza.

Lasciamole da parte ora e continuiamo la semplice logica che lo Spirito Santo utilizza per insegnare le semplice conclusioni che parlano a favore della verità e solo della verità.
Capitolo 14. 
Gli insegnamenti in favore della verità.
I-Le condizioni dell'apprendimento.
1. Sì che sei benedetto e non lo sai, hai bisogno di imparare che certamente è vero. La conoscenza non è qualcosa che si possa insegnare, ma le sue condizioni devono essere acquisite, perché questo è stato ciò che hai rifiutato.

Puoi imparare a benedire, ma non puoi dare ciò che non hai. Pertanto se offri una benedizione, prima deve essere arrivata a te. E devi anche averla accettata come tua, perché al contrario come potresti darla?

Perciò è che i miracoli danno testimonianza che sei benedetto. Se perdoni completamente è perché hai abbandonato la colpevolezza di aver accettato l'Espiazione e esserti reso conto che sei innocente.

Come potresti renderti conto di ciò che si è fatto per te senza che tu lo sappia, a meno che tu facessi ciò che non potresti fare, se fosse stato fatto per te?
2. In un mondo nato dalla negazione e la carenza di direzione si ha bisogno di prove indirette della verità. Percepirai la necessità di questo se ti rendi conto che la negazione è la decisione di non volere sapere.

La logica del mondo pertanto non può che condurre a niente, perché la sua meta è il nulla. Se decidi di essere solo un sogno e non avere niente da dare, ti vedrai costretto a dirigere i tuoi pensieri fino alla dimenticanza totale.

Ma se lo sei tutto ed esso è ciò che hai ed è ciò che dai, e se nonostante ciò, continui a negare questo è perché il tuo sistema di pensiero si è disconnesso totalmente dalla verità e si è separato da essa.

Questo è un mondo demente e non devi sottovalutare la magnitudine della sua demenza. Non c'è nessuna area nella tua percezione che non sia stata affettata e il tuo sogno è sacro per te. Perciò Dio ha messo lo Spirito Santo in te, lì dove tu hai messo il sogno.
3. La vista è sempre diretta verso l'esterno. Se non avessi più pensieri che i tuoi propri il sistema di pensiero che hai creato sarebbe eternamente tenebroso.

I pensieri che la mente del Figlio di Dio proietta o estende dispongono di tutto il potere che lui gli conferisce. I pensieri che condivide con Dio sono oltre le sue credenze, però quelli che ha concepito per conto suo sono le sue proprie credenze.

E sono queste e non la verità, quelle che lui ha scelto di difendere e amare. Il figlio di Dio non sarà spogliato delle sue credenze. Però lui stesso può rinunciare a loro, perché la fonte per svanirle dimora in lui.

Non c'è nulla nel mondo che possa insegnargli che la logica del mondo è totalmente demente e che non porta da nessuna parte. Però in quello “che ha ideato” questa logica demente dimora Uno che sa che quella logica non porta da nessuna parte, perché Egli lo sa tutto.
4. Qualsiasi direzione che possa condurre dove lo Spirito Santo non ti conduce non porta da nessuna parte.

Qualsiasi cosa che neghi e che lo Spirito Santo sappia che è la verità la stai negando a te stesso, e Egli ha da insegnarti, quindi non negarla.

Il processo di disfacimento è indiretto così come lo è quello di fabbricare. Sei stato creato solo per creare, non per vedere né per fabbricare niente.

Queste non sono che espressioni indirette della volontà di vivere, che sono state ostacolate dal capriccioso e profano desiderio di morire e uccidere, il quale Tuo Padre non condivide con te.

Hai imposto a te stesso il compito di condividere ciò che non può essere condiviso. E mentre continui a pensare che puoi imparare a farlo, non crederai a tutto ciò che si può imparare a fare.
5. Lo Spirito Santo quindi inizia i Suoi insegnamenti mostrandoti ciò che mai potrai imparare.

Il Suo messaggio non è diretto, ma Egli deve introdurre la semplice verità in un sistema di pensiero che è diventato tanto distorto e tanto complesso che non puoi neanche renderti conto di ciò che non significa niente.

Egli semplicemente contempla i suoi cimenti e li scarta. Però tu che non puoi disfare ciò che hai fatto, né scappare dal pesante carico di torpore che occupa la tua mente, non puoi vedere oltre il tuo proprio sistema di pensiero.

Questo ti inganna perché hai scelto di ingannare te stesso. Quelli che scelgono di lasciarsi ingannare attaccheranno gli approcci diretti, perché questo sembrerà di poter entrare nell'inganno e indebolirlo. Un corso di miracoli.

Grazie bellissimo essere per essere presente nella mia vita e per leggere i miei post. Pioggia di benedizioni e abbondanza. Ti amo. Tu sei me e io sono te. Namastè. GoogleTutti post del corso di miracoli.

Theta Healing Rhythm - Libro
Per trovare il tuo Peso Perfetto
 

Visualizza questo blog in altra lingua.

Se il tuo cuore lo sente,dona un po della tua abbondanza...TI AMO