27 mag 2014

L'Espiazione diventa reale e visibile per quelli che la mettono in pratica.

Sat Nam cari Fratelli!! Tante benedizioni! Oggi è un giorno per riconosciamo che ogni istante abbiamo una nuova opportunità per ricordare chi siamo e qual'è la nostra vera funzione. 

Ricordare il nostro proposito ci aiuterà a trovare la vera pace e la vera felicità. 


Ricordare il vero proposito del nostro corpo ci aiuterà a vivere incontri santi con i nostri fratelli.


Padre, oggi vengo a te in silenzio in cerca della pace che soltanto tu puoi darmi. 


Vengo in silenzio e nella quiete del mio cuore, nello più profondo della mia mente, spero e sono disposto ad ascoltare la tua voce. 


Padre mio parlami oggi. Vengo ad ascoltare la tua voce in silenzio, con certezza e con amore, sicuro che ascolterai la mia chiamata e che mi risponderai. Amen. Ti amo. Grazie!

Rosmarino Canfora Bio - Olio Essenziale Puro - 10ml
rosmarinus officinalis
Capitolo 14. Gli insegnamenti in favore della verità.
IV. Il tuo ruolo nell'Espiazione.
Scaricare audio mp3. Pdf.  


1. Quando accetti l'innocenza di tuo fratello vedi l'Espiazione in lui, perché quando la proclami in lui la fai diventare tua e vedi ciò che stavi cercando.

Però non vedrai il simbolo dell'innocenza di tuo fratello scintillare in lui, mentre ancora credi che non si trova in lui.

La sua innocenza è la tua Espiazione. Concedila a lui e ti renderai conto della verità di ciò che hai riconosciuto. 

Nonostante perché la verità possa essere ricevuta, deve essere offerta per prima nella stessa maniera in cui Dio lo ha data per prima a Suo Figlio.

Il primo nel tempo non significa nulla, ma il Primo nell'eternità è Dio il Padre, Chi è allo stesso tempo Primo e Uno.

Oltre il Primo non c'è nessun'altro, perché non c'è nessuna sequenza, né il secondo né il terzo, né niente eccetto il Primo.
2. Tu che appartieni alla Prima Causa, che sei stato creato da Egli alla Sua somiglianza e come parte di Egli, sei molto più che semplicemente innocente.

Lo stato dell'innocenza è solo la condizione nella quale ciò che non è stato mai lì è stato eliminato nella mente disturbata che ha pensato che in realtà era lì.

In quello stato e solo in quello si trova ciò che devi raggiungere con Dio accanto a te. 

Perché fino a che non lo puoi raggiungere continuerai a credere che sei separato da Egli.

Forse senti la Sua Presenza accanto a te ma non potrai sapere che sei uno con Egli. 

Questo non può essere insegnato. L'apprendimento si occupa unicamente della condizione nella quale tutto accade per conto suo.

3. Quando avrai permesso che tutto ciò che appanna la verità nella tua santissima mente sia disfatto e conseguentemente ti possa alzare in grazie davanti a Tuo Padre, Egli darà Se Stesso a te nella stessa maniera in cui sempre lo ha fatto.

Dare Se stesso è l'unica cosa che Egli sa e così ogni conoscenza consiste in esso. Perché ciò che Egli non conosce non esiste e quindi non può essere dato.

Non chiedere di essere perdonato, perché quello ti è stato concesso già. Chiedi quindi come imparare a perdonare e come restituire nella tua mente spietata ciò che sempre è stato.

L'Espiazione diventa reale e visibile per quelli che la mettono in pratica. Quella è la tua unica funzione sulla terra e devi imparare che quello è l'unica cosa che desideri imparare.

Fino a che non lo impari, ti sentirai colpevole, perché in ultima istanza e sia quella che sia la maniera in cui la tua colpevolezza si manifesti, questa viene da non portare alla fine la tua missione nella Mente di Dio con tutta la tua mente.

Come potresti poter scappare da quella colpevolezza se smetti di compiere la tua funzione qui?
4. Non devi capire ciò che è la creazione per fare ciò che devi fare prima che quella conoscenza abbia senso per te. Dio non spezza le barriere, perché non le ha create.

Quando le abbandoni spariscono.

Dio non può fallire, perché non ha fallito mai in niente. Decidi che Dio è nella certezza rispetto a te e che sei tu quello che sei sbagliato.

Egli ti ha creato da Se Stesso, quindi dentro se Stesso. Egli sa ciò che sei. 

Ricorda che non c'è alternative a Egli. 

Non può avere nessuna, quindi che non goda della Sua Santità, né nessuno che non meriti il Suo Amore.

Non smettere di portare alla fine la tua funzione di amare in un luogo fatto di amore che è stato creato nelle tenebre e l'inganno, perché così è come puoi disfare le tenebre e l'inganno.

Non devi fallire a te stesso, piuttosto offri te stesso a Dio e a te stesso, il Suo irreprensibile Figlio. In ricambio a questo piccolo regalo di apprezzamento al Suo Amore, Dio stesso ricambierà il tuo regalo dal Suo.
5. Prima di prendere qualsiasi decisione per conto tuo, ricorda che hai deciso già contro la tua funzione nel Cielo e dopo rifletti accuratamente se vuoi prendere decisioni qui.

La tua unica funzione qui è decidere contro la decisione di quello che vuoi, riconoscendo che non sai. Come potresti decidere cosa è ciò che devi fare?

Lascia tutte le decisioni nelle mani di Uno che parla per Dio e in favore della tua funzione, nella stessa maniera in cui Egli la conosce.

In questo modo Egli ti insegnerà ad eliminare il terribile carico che ti sei messo sopra quando hai deciso di non amare il Figlio Di Dio e tentare di insegnargli la colpevolezza invece dell'amore.

Abbandona quella frenetica e demente lotta che ti ha privato dalla gioia di vivere con il tuo Dio e Padre e di svegliarti felicemente al Suo Amore e alla Sua Santità, i quali insieme costituiscono ciò che è la verità in te e fa che sia uno con Egli.
6. Una volta che hai imparato a decidere con Dio, a prendere decisioni, questo diventa molto facile e naturale nella stessa maniera che è respirare.

Questo non ha bisogno di nessuno sforzo e ti condurrà tanto teneramente come se ti portassero in braccia attraverso un piacevole sentiero in una giornata di estate.

Decidere sembra di essere qualcosa di difficile dovuto unicamente alla tua propria volontà. Lo Spirito Santo non ritarderà nel rispondere a ogni domanda che tu possa fare rispetto a ciò che devi fare Egli lo sa.

Egli dirà questo a te lo farà solo per te, e tu che sei stanco vedrai che quello è più riparatore che dormire, perché puoi portare la tua colpevolezza nei tuoi sogni ma non lì.
7. A meno che tu sia innocente non puoi conoscere Dio la cui volontà è che tu possa conoscerlo. Pertanto devi essere innocente. 

Però se non accetti le condizioni necessarie per saperlo vuol dire che hai negato Dio e non lo riconosci, nonostante ciò Egli ti circonda ovunque.

Non puoi conoscere Dio senza il Suo Figlio, la cui innocenza è la condizione in cui può essere conosciuto.

Accettare che Suo Figlio è colpevole è una negazione del Padre tanto assoluta che impedisce che la conoscenza possa essere conosciuta nella stessa mente in cui Dio stesso l'ha depositato.

Se ascoltassi soltanto e ti rendessi conto di quanto assolutamente impossibile è questo! 

Non attribuire a Dio cose che tu non capisci. Tu non hai creato Dio e qualsiasi cosa che capisci non è parte di Egli.
8. Il tuo compito non è costruire la realtà. 

La realtà è qui senza che tu abbia dovuto costruire, ma non senza te. 

Tu che hai tentato di rinunciare a te stesso e che hai valutato tanto poco Dio, ascoltami mentre parlo in favore di te e di Egli.

Non puoi capire quanto ti ama Tuo Padre, perché nella tua esperienza mondana non c'è parallelo che ti possa aiutare a capirlo.

Nella terra non c'è niente che si possa paragonare, Né niente che tu abbia sentito mai a parte di Egli, può somigliare nello più minimo al suo Amore.

Tu non puoi neanche dare una benedizione con perfetta dolcezza.  

Non ti piacerebbe conoscere Uno che da per sempre e che è l'unica cosa che sa è dare?
9. I Figli del Cielo vivono nella luce della benedizione del suo Padre, perché sanno che sono liberi dal peccato.

L'Espiazione è stata stabilita come un mezzo per ristabilire l'innocenza nelle menti che la hanno negata e che quindi avevano negato il Cielo a se stesse.

L'Espiazione ti mostra la vera condizione del figlio di Dio. Non ti insegna ciò che sei è ciò che Tuo Padre è. 

Lo Spirito Santo, che lo ricorda per te, ti insegna semplicemente ad eliminare gli ostacoli che si interpongono tra te e ciò che sai.

La Sua memoria è la tua

Se ricordi ciò che hai fabbricato starai ricordando ciò che non è niente. 

Il ricordo della realtà si trova in Egli e pertanto in te.
10. I colpevoli e gli innocenti sono totalmente incapaci di estendersi tra di loro. 

Ognuno percepisce l'altro differente dalla stessa maniera in cui percepiscono se stessi, il quale impedisce che possa avere comunicazione tra di loro, perché ognuno vede l'altro in modo distinto da come vede se stesso.

Dio può solo comunicare con lo Spirito Santo nella tua mente, perché Egli condivide solo la conoscenza di ciò che tu sei insieme a Dio. 

Solo lo Spirito Santo può rispondere a Dio per te, perché solo Egli sa ciò che è Dio.

Tutto il resto che hai messo nella tua mente non esiste, perché ciò che non è in comunicazione con la Mente di Dio non è esistito mai. 

La comunicazione con Dio è vita. Senza di essa non può esistere in assoluto. Un corso di miracoli.

Grazie bellissimo essere per essere presente nella mia vita e per leggere i miei post. Pioggia di benedizioni e abbondanza. Ti amo. Tu sei me e io sono te. Namastè. GoogleTutti post del corso di miracoli.
Limone Bio - Olio Essenziale Puro - 10 ml
Citrus limon

Visualizza questo blog in altra lingua.

Se il tuo cuore lo sente,dona un po della tua abbondanza...TI AMO