Visualizza questo blog in altra lingua.

Se il tuo cuore lo sente,dona un po della tua abbondanza...TI AMO

03 lug 2015

Il falso non può essere la verità e che ciò che è la verità non può essere falso. Parte 3.

Sat Nam bello essere! 

Quando un dono di Dio è stato chiesto e accettato da qualsiasi persona, nessuno perde se non che tutti guadagnano.

Dio dà tutto con il proposito di unire.

Per Egli togliere non ha senso.

E quando non lo avrà neanche per te, saprai certamente che condividi un sola Volontà con Egli, così come Egli con te.

E saprai anche che condividi una sola Volontà con tutti i tuoi fratelli la cui intenzione è quella tua.
Risveglio di Buddha - Cacao Crudo
Super colazione Iswari - senza glutine - istantaneo
Capitolo 31.                              
La visione finale.
1-La semplicità della salvezza.

7. Possono essere imparate soltanto due lezioni.

Ognuna di loro da luogo a un mondo diverso.

E ognuno di quei mondi deriva inevitabilmente dalla sorgente.

Il mondo che vedi è il risultato inevitabile della lezione che insegna che il Figlio di Dio è colpevole.

È un mondo di terrore e disperazione.

In esso non c'è la minima speranza di trovare la felicità.

Nessun piano che possa fare per la tua sicurezza avrà mai successo.

Non puoi cercare gioia in esso e aspettare di trovarla.

Ma questo non è l'unico risultato che può essere derivato da quello che hai imparato.

Per quanto ti sei sforzato nell'imparare il compito che hai scelto, la lezione che riflette l'amore di Dio è ancora più forte.

E imparerai che il Figlio di Dio è innocente, e vedrai un altro mondo.
8. Nel mondo che risulta dalla lezione che dice che il Figlio di Dio è innocente non c'è paura, la speranza illumina tutto e una grande gentilezza splende ovunque.

Non c'è nulla in essa che non ti possa invitare amorevolmente ad essere suo amico e permettergli di unirsi a te.

Né una singola chiamata smette mai di essere ascoltata, né reinterpretata erroneamente o rimanere senza risposta nella stessa lingua in cui è stata fatta.

E capirai che questa è la chiamata che tutti gli esseri e tutte le cose del mondo avevano sempre fatto, ma che tu non la avevi percepito come tale.

E adesso ti rendi conto che hai sbagliato.

Ti sei lasciato ingannare dalle forme che nascondevano la chiamata.

Pertanto non la potevi sentire, e quindi hai perso un amico che ha sempre voluto essere parte di te.

L'eterna e ferma chiamata di ogni aspetto della creazione di Dio nella sua totalità si sente dappertutto il mondo verso la quale questa altra lezione conduce.
9. Non c'è nessun essere vivente che non condivida la Volontà universale di poter godere della pienezza e che tu non sia sordo al suo richiamo.

Senza la tua risposta questa chiamata viene lasciata a morire nello stesso modo in cui la salva dalla morte quando tu senti in essa la antica chiamata alla vita e capisci che è la tua propria chiamata.

Il Cristo in te ricorda a Dio con la stessa certezza con cui Egli conosce il Suo Amore.

Ma Dio può essere solo amore, se il figlio è innocente.

Perché sicuramente sarebbe paura se quello che ha creato innocente potesse essere schiavo della colpa.

Il Figlio perfetto di Dio ricorda la sua creazione.

Grazie bellissimo essere per essere presente nella mia vita e per leggere i miei post. Pioggia di benedizioni e abbondanza. Ti amo. Tu sei me e io sono te. Namastè. GoogleTutti post del corso di miracoli.