30 giu 2015

Tutte le apparenze possono cambiare precisamente perché sono apparenze. Parte 2.

Sat Nam bello essere!

Non andiamo in cerca di fantasie.

Perché ciò che cerchiamo di contemplare in realtà è lì.

E man mano il nostro approccio si estenderà oltre l'errore, vedremo un mondo completamente impeccabile.

E quando questo sarà l'unica cosa che desidereremo di vedere e l'unica cosa che cercheremo nel nome della vera percezione, gli occhi di Cristo diventeranno quelli nostri.

L'Amore che Egli sente per noi diventerà anche il nostro.

Questo sarà l'unica cosa che vedremo riflesso nel mondo così come in noi stessi.
Capitolo 30.
Il nuovo inizio.                                
VIII-La realtà immutabile.

4. La realtà è immutabile

I miracoli non fanno che dimostrare che ciò che tu hai interposto tra la realtà e la tua coscienza è illusorio e che non è in alcun modo una interferenza.

Il costo della credenza che alcune apparenze sono oltre qualsiasi speranza di cambiamento è che il miracolo non si fa attraverso di te in modo consistente.

Perché hai chiesto che non abbia il potere di guarire tutti i sogni.

Non c'è miracolo che non ti sia concesso se è che in realtà desideri la guarigione.

Però non ti può essere concesso nessuno a meno che lo desideri.

Se scegli ciò che vuoi guarire, avrai ostacolato la libertà di concedere i Suoi doni al Figlio di Dio, a Quello che dà tutti i miracoli.

Quando il Figlio di Dio cade nella tentazione nega la propria realtà.

E in questa maniera diventi per la tua propria volontà uno schiavo di ciò che hai scelto invece di questo.
5. Precisamente perché la realtà è immutabile, esiste in essa un miracolo che guarisce tutte le cose che cambiano e la ridà a te perché tu la possa vedere in una forma che ti darà felicità e che è libera da timori.

Ti sarà concesso di poter vedere tuo fratello in questo modo.

Però non lo potrai vedere mentre vorrai che sia in un'altra maniera rispetto a certe cose.

Perché questo significherebbe che non lo vuoi vedere guarito e integro.

Il Cristo in lui è perfetto.

È questo ciò che vuoi contemplare?

Non lasciare allora che ci siano sogni riguardo a lui che tu preferiresti vedere invece del Cristo in lui.

E vedrai il Cristo in lui perché avrai permesso che Egli venga a te.

E quando Egli apparirà di fronte a te avrai la certezza che sei come Egli, perché Egli è l'immutabile in tuo fratello e in te.
6. Questo è ciò che contemplerai quando deciderai che non c'è nessuna apparenza  che tu preferisci conservare invece di ciò che tuo fratello in realtà è.

Non lasciare che la tentazione di preferire un sogno permetta che la incertezza si possa presentare lì.

Non ti sentire colpevole e timoroso quando un sogno riguardo a lui ti possa tentare.

Però non attribuire a quel sogno il potere di rimpiazzare l'immutabile in tuo fratello nella percezione che hai su di lui.

Non c'è falsa apparenza che non possa sparire, se invece di essa chiedi un miracolo.

Non c'è dolore del quale non si possa liberare solo con desiderare che lui possa essere ciò che non può che essere.

Perché avresti paura di vedere il Cristo in lui?

Perché in tutto ciò che vedi non fai che contemplare te stesso.

E man mano lui guarirà tu te libererai dalla colpevolezza, perché ciò che lui sembra di essere è l'immagine che tu hai di te stesso.

Tutte le apparenze possono cambiare precisamente perché sono apparenze. Parte 1.

Grazie bellissimo essere per essere presente nella mia vita e per leggere i miei post. Pioggia di benedizioni e abbondanza. Ti amo. Tu sei me e io sono te. Namastè. GoogleTutti post del corso di miracoli.

Visualizza questo blog in altra lingua.

Se il tuo cuore lo sente,dona un po della tua abbondanza...TI AMO