03 giu 2015

Non ti rendi conto che opporti allo Spirito Santo è lottare contro te stesso. Parte 1.

Sat Nam bello essere! Pioggia di benedizioni!!

C'è una maniera di vivere nel mondo che non è del mondo, anche se possa sembrare di esserlo.

Non hai cambiato di apparenze, ma sorridi molto spesso.

La tua fronte si mantiene serena, i tuoi occhi sono tranquilli.

E quelli che camminano per il mondo con la tua stessa attitudine riconoscono in te qualcuno somigliante a loro.


Nonostante quelli che ancora non hanno percepito il cammino riconosceranno anche e crederanno che sei come loro tale come una volta lo sei stato.
Tea Tree Oil
Disponibile in formato da 10 ml e 30 ml
Capitolo 30.
Il nuovo inizio.
II-Il libero arbitrio.
1. Non ti rendi conto che opporti allo Spirito Santo è lottare contro te stesso?

Egli soltanto ti dice ciò che è la tua volontà, Egli parla per te.

Nella Sua Divinità c'è la tua.

E dell'unica conoscenza di cui Egli gode è da quella tua che è stata conservata per te al fine che tu possa fare la tua volontà attraverso Egli.

Dio ti chiede di fare la tua volontà.

Egli si unisce a te, perché non ha stabilito il Suo Regno da solo.

Il Cielo Stesso dove tutto è stato creato per te non rappresenta altra cosa che la tua volontà.

Neanche una sola scintilla di vita è stata creata senza il tuo grato acconsentimento tale come tu hai voluto che fosse.

Neanche uno solo dei Pensieri che Dio non ha mai avuto ha potuto essere nato senza la tua benedizione.

Dio non è tuo nemico.

Egli soltanto vuole sentirti chiamarlo “Amico”
2. Quanto meraviglioso è fare la Sua Volontà.

Perché quello è la libertà.

A nient'altro dovrebbe chiamarsi con questo nome.

A meno che farai la tua volontà non sarai libero.

E potrebbe Dio lasciare Suo Figlio senza quello che lui stesso ha scelto per se stesso?

L'unica cosa che Dio ha fatto nel dare a te la Sua perfetta Risposta è stato quello di assicurarsi che tu non perdessi mai la tua volontà.

Ascoltala adesso perché tu possa ricordare il Suo Amore e conoscere la tua volontà.

Dio non ha potuto aver permesso che Suo Figlio fosse un prigioniero di quello che non desidera.

Egli si unisce alla tua volontà di essere libero.

E opporti a Egli è decidere contro te stesso e scegliere di essere incatenato.
3. Contempla un'altra volta il tuo nemico quello che hai scelto di odiare invece di amare.

Perché così è come è nato l'odio nel mondo e come si è stabilito in esso il regno della paura.

Ascolta adesso Dio parlarti attraverso Quello che è la Sua Voce così come quella tua, ricordandoti che la tua volontà non è odiare, né essere un prigioniero della paura, uno schiavo della morte o una insignificante creatura di poca vita.

La tua volontà non ha limiti, perché non è la tua volontà che possa essere limitata.

Ciò che dimora in te è stato unito a Dio Stesso dalla nascita di ogni creazione.

Ricorda Quello che ti ha creato, Chi attraverso la tua volontà ha creato tutto.

Tutto ciò che è stato creato ti ringrazia perché è nato grazie alla tua volontà.

Né una sola luce celestiale potrebbe brillare se non fosse per te, perché è stata la tua volontà quella che lo ha messo nel Cielo.

Grazie bellissimo essere per essere presente nella mia vita e per leggere i miei post. Pioggia di benedizioni e abbondanza. Ti amo. Tu sei me e io sono te. Namastè. GoogleTutti post del corso di miracoli.

Visualizza questo blog in altra lingua.

Se il tuo cuore lo sente,dona un po della tua abbondanza...TI AMO