Visualizza questo blog in altra lingua.

Se il tuo cuore lo sente,dona un po della tua abbondanza...TI AMO

14 mag 2015

Non cercare all'esterno di te stesso. Quella ricerca implica che ti manca pienezza interna. Parte 3.

Sat Nam bello essere!

Non cercare che questo giorno si possa adeguare a ciò che secondo te sarebbe meglio per te

Perché non puoi concepire tutta la felicità che ti arriva senza che tu dovrai pianificare niente.

Decidi di imparare oggi e tutto il mondo si unirà a te per dare questo passo gigante e celebrare la tua Pasqua Fiorita con  te.

Se in qualsiasi momento durante la giornata ti rendi conto che cose banali e insignificanti sembrano di metterti alla difensiva e tentarti di pianificare, ricorda che questo è un giorno dedicato a un apprendimento speciale e riconoscilo ripetendo la seguente cosa:

Questa è la mia Pasqua Fiorita.

E voglio conservarla santa.

Non mi difenderò, perché il Figlio di Dio non necessita di difese contro la verità della sua realtà.

Capitolo 29.                        
Il risveglio.
VII-Non cercare all'esterno di te stesso.

8. Per cambiare tutto ciò e aprire un cammino di speranze e liberazioni in ciò che sembra di essere un circolo senza fine di disperazione, hai bisogno soltanto di accettare che non sai qual'è il proposito del mondo.

Dai a esso obbiettivi che non ha e in questa maniera decidi quale dev'essere il suo proposito.

Cerchi di vedere in esso un luogo di idoli che si trovano all'esterno di te, capaci di completare ciò che è dentro dividendo ciò che sei, tra ciò che è fuori e ciò che è dentro.

Tu scegli i sogni che hai, perché sono la rappresentazione dei tuoi desideri, anche se sono percepiti come se venissero dall'esterno.

I tuoi idoli fanno ciò che tu vuoi e hanno il potere che tu gli dai.

E li perseguiti futilmente nel sogno, perché desideri di appropriarti del suo potere.
9. Nonostante dove hanno luogo i sogni se non in una mente addormentata?

E potrebbe forse un sogno fare in modo che l'immagine che proietta di se stesso fosse reale?

Risparmia tempo fratello mio imparando per cosa è il tempo.

E fai che la fine degli idoli possa arrivare presto a un mondo triste e malato come conseguenza degli idoli che si vedono in esso.

La tua santa mente è l'altare a Dio e dove Egli è non possono stare gli idoli.

Il timore verso Dio non è la paura di perdere la tua realtà, se non la paura di perdere i tuoi idoli.

Nonostante hai fatto della tua realtà un idolo e adesso lo devi proteggere contro la luce della verità.

E tutti diventano il mezzo per poter salvare quell'idolo.

In questa maniera la salvezza sembra di minacciare la vita e di offrire la morte.
10. Però non è così.

La salvezza cerca di provare che la morte non esiste e che l'unica cosa che esiste è la vita.

Sacrificare la morte non suppone perdita alcuna.

Un idolo non può occupare il posto di Dio.

Lascia che Egli ti ricordi il Suo Amore per te e non cercare di affogare la Sua Voce con i canti di profonda disperazione che offri ai tuoi idoli di te stesso.

Non cercare speranze oltre tuo Padre

Perché le speranze di felicità non sono nella disperazioneUn corso di miracoli.

Non cercare all'esterno di te stesso. Quella ricerca implica che ti manca pienezza interna. Parte 1. 
Grazie bellissimo essere per essere presente nella mia vita e per leggere i miei post. Pioggia di benedizioni e abbondanza. Ti amo. Tu sei me e io sono te. Namastè. GoogleTutti post del corso di miracoli.