11 feb 2013

Accetto la mia abbondanza, qui ed ora. Giorno 11. Programma 40 giorni.

Om Shri Ram cari fratelli di luce! Cari fratelli e sorelle, oggi è una bella giornata in cui  sappiamo già o abbiamo un'idea di ciò che vogliamo, di quella cosa che è più importante per noi e che ci farebbe immensamente felice. Oggi iniziamo un nuovo Percorso 10 giorni.


Sono in realtà  4 fasi di 10 giorni e già abbiamo trascorso una parte della strada di questo meraviglioso corso di abbondanza, dove abbiamo avuto l'opportunità di conoscere più su di noi, addentrarci a fondo dentro di noi, abbiamo lasciato andare le cose che ci fermavano e ancora stiamo per conoscere la nostra verità.

Prima d'iniziare ti invito ad ascoltare il mantra di questo video di Mirabai Ceiba, è un mantra meraviglioso che si chiama EK ONG KAR SAT GUR PRASAD, questo mantra te benedice, ti riempie di felicità positivismo  allegria y lo più importante libera tutti gli ostacoli che impediscono la tua abbondanza. 

Così chiudi gli occhi, respira profondamente e sente il battito del tuo cuore e canta. Ti auguro tanta felicità!!


Oltre la Legge dell'Attrazione
Scopri le leggi nascoste che governano l'eccellenza
Cari fratelli oggi è un giorno meraviglioso per riconoscere le nostre paure, le paure nascoste, queste paure che non si vedono, che siamo convinti che non abbiamo, perché davvero non ci conosciamo completamente e profondamente, ci sono ancora tanti strati di emozioni che dobbiamo scoprire e smascherare.

Oggi è un buon momento per smascherare la paure che si veste di buona, di buone azioni, che ci fanno agire, facendoci credere che quelle cose che facciamo per paura, sono le cose che nascono dall'amore, perciò dobbiamo essere vigili, perché con questa azione ci stiamo più grandi al EGO.

La paura indossa molti modi ... amiamo gli altri per paura di non essere amati, per la paura di non essere buona, la paura di essere giudicati, non diciamo la nostra verità per paura a quello che l'altro mi dirà, come se sentirà l'altro se li dico questo?

Per paura di sentirsi in colpa, dedichiamo la nostra vita agli altri, per paura a quello che la gente dica su di noi, per paura di dire di no! Basta!, E crediamo che con questa azione che è nata dalla paura siamo in pace e abbiamo fatto qualcosa di buono.

Entriamo in un gruppo per sentirci al sicuro, sostenuti, perché temiamo di non appartenere a nessuna parte, per paura di non appartenere al gruppo dei salvati, paura di non essere accettati, paura a non essere spirituale, tutto è paura.

Per paura accettiamo i comportamenti di quelli che sono all'interno del nostro circolo e quelli comportamenti che non ci piacciono, quelli che critichiamo ma che facciamo credere a noi stessi e agli altri che li amiamo e così tolleriamo tutto e a tutti, solo per paura. E così trascorriamo gli anni sopportando tutto per paura.

Abbiamo paura di essere soli, di ingrassare, di invecchiare, alle rughe, ad essere malati, a non essere amati, di perdere l'amore delle persone che amiamo, di perdere la casa, di non avere denaro, di non avere da mangiare, paura alla morte, alle persone, alle calamità, agli elementi, i ladri, i politici, le banche, abbiamo paura della paura e quasi tutto quello che facciamo viene dalla paura, ma non ci rendiamo conto, quello che facciamo, quasi sempre è per paura. 
Ma ciò che temiamo di più: è quello di scoprire le nostre paure .. Quello è che ci fa paura.

Non vogliamo scoprirlo, non vogliamo rimuovere ciò che in questo momento sta bene, quello che ci dà sicurezza, non vogliamo affrontarlo.

Ma è meglio farlo ora e farlo dalla nostra volontà, cari fratelli, in caso contrario, la vita si prenderà cura di quelle cose che avremmo potuto risolvere noi.


Così fratello, sorella ti chiedo ... qual è la tua paura? Quale sono i tuoi timori? A cosa hai paura? cosa c'è dentro te che non vuoi accettare e chevuoi nascondere? 

Non c'è bisogno di dirlo a me o a chiunque. Questo non cambierebbe nulla. A chi devi dirlo e a te e ad alta voce!!


Devi essere coraggioso, solo quelli coraggiosi sono in grado di riconoscere ed accettare le sue paure e poi lasciarle andare.

 "ti lascio andare paura ... perché ho imparato la lezione"

La persona che ha paura ha sempre voglia di manipolare, vuole mantenere i gruppi, vuole essere ammirata, essere buono, essere presa in considerazione, essere importante, essere riconosciuti, sempre è in attesa di qualcosa, e si offende facilmente o si sente male quando qualcuno non lo tratta bene, si sente vittima, triste, colpevole.

La paura fa credere che le persone sono ingrate, che non riconoscono te come quello che sei.

La persona con paura non tollera, le piace criticare, si ritiene un salvatore, si sente diverso, sempre ha voglia di lottare, di fare più di quanto è possibile, il fatto che crede che non ha fatto abbastanza.

Vuole sacrificarsi per gli altri per sentirsi soddisfatto e in pace, perché sente che ha fatto il suo dovere. 

Queste sono le caratteristiche semplici della persona che ha paura. Con quale di queste caratteristiche ti identifichi?

Non puoi vedere la tua abbondanza soltanto per paura. Non hai quello che vuoi solo per paura.

La paura si veste di pecore quasi sempre, quindi è meglio rimanere in contatto con il nostro cuore, per sapere da dove vengono le nostre azioni, sia che provengano dalla mente o il cuore. 

Se le nostre azioni vengono dal cuore, la mente non pensa da sola perché stara unificata con il cuore. Tutte le tue azioni e pensieri partono proprio dal cuore.


Ognuno di noi ha un demone che abita dentro di noi e lo alimentiamo ogni giorno e lo trattiamo bene. 

Ma è il momento di che questo personaggio esca della nostra vita, perché ostacola il nostro progresso, sta evitando che noi ci riconosciamo come figli di Dio-Dea-Universo.Che siamo abbondanti! Dove c'è la paura non può stare l'amore!!

Quel personaggio non sono io, non sei tu, perché noi SIAMO esseri divini.

La paura non ci permetti di fare un cambiamento vero. La paura vuole controllare tutto e non ci lascia pensare in modo diverso.

Ci fa aderire alle nostre idee, non ci lascia essere aperti ad ascoltare cose nuove, perché ci aggrappiamo ai pensieri, alle credenze, alle vecchie memorie di dolore, alle situazioni, alle abitudini, stili di vita,  i luoghi. 

La paura non ci consente di chiedere scusa o di riconoscere la verità. La paura ci fa credere che ciò che pensiamo è buono e che è la verità . La paura si accomoda alle situazioni. 

Queste sono le maschere della paura. Fa male? Vero? E' difficile riconoscere questo. Non tutti capiranno, ma è così.


Fratelli, perché non cambiare il film? perché non ci apriamo a cose nuove, alle cose che non abbiamo mai fatto? Senza paura ad essere liberi!!

Chi non ha paura è libero,  perché sente solo amore perché è amore.

Non giudica, ha una mente aperta, non si aspetta niente. Ed è colui che prepara il cibo e chiama alle persone, ma non costringe a mangiare.

E' uno che fluisce con la vita, con il sole, con la stelle, la luna, il mare, il vento, anche con la nebbia, la pioggia, terremoti, le alluvioni e rimane immutabile, tranquillo, sereno, guardando, osservando.

Sempre osserva come se fosse uno spettatore. Ama tutti come sono, riceve la vita con allegria,  perché sa che tutto è come è e non fa nulla per combattere 

Ed è colui che si sveglia ogni mattina felice e senza importare quale situazione verrà è tranquillo e fiducioso. Come non aspetta nulla, riceve tutto! 

Questo è l'essere prospero, abbondante, libero. Semplicemente quello che è!! La manifestazione perfetta di un essere di luce! E così è! Hari Kaur Shabab.

Per trasmutare la  paura in amore dobbiamo riconoscerla no nasconderla, dobbiamo accettarla e abbracciarla  solo cosi possiamo lasciarla andare perché già non abbiamo bisogno di essa!!!

MI DISPIACE, PERDONAMI, GRAZIE TI AMO!!

Adesso vi invito cari fratelli e sempre fare un po 'di meditazione, ha un tempo di 8:46, ma ti porterà tranquillità e serenità. CON AMORE. Spero vi piaccia. I LOVE YOU


Beh qui si comincia Giorno 1.
GIORNO 11 CORSO DI ABBONDANZA. PROGRAMMA 40 giorni.
Principio 11 dei 40 giorni di John Randolph.

Scrivi nel tuo diario e leggi meditando su ogni parola e approfondendo su ogni cosa. Meditando su questo principio e facendolo parte di te.

Scrivi nel tuo diario la seguente affermazione, dopo leggila ad alta voce, meditando in OGNI PAROLA... respirandola.. sentendola.DIO DEA è splendido!!

L'abbondanza infinita, la sostanza onnipresente e RICA dell' UNIVERSO. Tutta questa fonte è quello che mi fornice la prosperità INFINITA è individualizza la mia realtà dell '"Io sono"

CAPITOLO 2. Realizzazione abbondante. Orin, Sanaya e Duane. Continua ..

Penso che i soldi e la ricchezza mi danno la felicità, la vitalità e autostima. 

Se già sai quello che ti darà il denaro e sai che qualità superiori devi sviluppare per ottenere quello che vuoi, queste cose ti porteranno soddisfazione e le attirerai facilmente e saranno per te di grande gioia e appagamento.

Se non sai cosa sono i tuoi bisogni più profondi e le qualità che desideri esprimere con i tuoi beni, la ricezione di questi beni non ti soddisfaranno, anche se sei in grado di attirarlo a te.

Forse si sta facendo più soldi ora che in qualsiasi momento precedente della tua vita, e ancora non ti senti più ricco di quando il tuo reddito era inferiore. 

Se sei soddisfatto delle tue esigenze internamente, nessuna somma di denaro sarà per te sufficiente.
È possibile creare denaro per avidità, senza rispetto per gli altri, o per motivi che non aiutano a vivere una vita appagante. 

Non c'è bisogno d'evolvere e renderti conto del tuo potenziale per attrarre ingenti somme di denaro. 

Ma, la tua maniera di creare soldi e oggetti, determina le lezioni e la evoluzione che stai sperimentando.

Se fai soldi per avidità, per esempio, altri potrebbero tentare di togliertelo o potrebbe improvvisamente perderlo. Potresti attrarre a te molte lezioni riguardanti l'avidità, paura e preoccupazione. Il denaro che attiri potrebbe aumentare i tuoi problemi che intende risolvere.

Dopo aver individuato le tue esigenze più profonde e sapere cosa il denaro è in grado di soddisfare te e anche sai quale qualità superiori vuoi sperimentare, inizierai a soddisfare ed esprimere i tuoi bisogni in molti modi.

Un modo per farlo è di fare un elenco mentale di tutte le attività che ti consentono d'avere la vita che desideri, allora soltanto devi decidere di portarli fuori più spesso. 

Se, ad esempio, si desideri più vitalità, è possibile trovare le attività che ti aiutano a sentirti più vivo sono i momenti trascorsi con la famiglia o gli amici, passeggiate nel parco, film buoni o il tempo trascorso un hobby creativo.

Dopo aver identificato queste attività, dedicale un po del tempo. Se pensi che il denaro ti farà sentire più vivo, devi realizzare quelle cose che ti fanno sentire in questo modo è che ti fanno diventare un magnete di denaro e ricchezza. Orin, Sanaya e Duane.

Tutto quello che faccio mi porta vitalità e la crescita
Caro fratello o sorella rimane con questo principio nella tua mente, e sappi che non sei solo, e che sei un essere abbondante, che puoi creare tutto quello che vuoi, ma per crearlo devi amare te profondamente, accettarti cosi come sei e lasciare andare la paura, solo così sarai libero.. completamente libero di fare, di pensare, di sentire, di vivere come vuoi senza chiederli opinioni agli altri sarai come tu vuoi essere. ti amo! 

Vivi come quello che sei un meraviglioso essere abbondante!!! Namaste! Ci vediamo domani! Sii felice! Ti amo
Hari Shabab Kaur(greysis)Google

Visualizza questo blog in altra lingua.

Se il tuo cuore lo sente,dona un po della tua abbondanza...TI AMO