Non puoi concedere a te stesso la tua innocenza, perché tu sei troppo confuso su chi sei. Parte 3.

Sat Nam bello essere! 

Non fare nulla quindi e lascia che il perdono ti possa mostrare cosa devi fare attraverso Quello che è la Tua Guida, il Tuo Salvatore e il Tuo Protettore, Chi pieno di speranza è sicuro che alla fine trionferai.

Egli ti ha già perdonato, perché questa è la funzione che Dio le ha dato.

Adesso tu devi condividere la Sua funzione e perdonare quello che Egli ha salvato, la cui innocenza Egli vede e a chi onora come il Figlio di Dio.
Capitolo 31.
La visione finale.
VII-La visione del Salvatore

6. Il concetto che adesso hai di te stesso assicura che il tuo ruolo qui sia per sempre irraggiungibile e impossibile da realizzare.

E così condanni te stesso ad un senso amaro e profondo della depressione e la futilità.

Questo concetto, tuttavia, non deve essere fisso e immutabile, a meno che non deciderai che non c'è speranza che possa cambiare e lo manterrai statico e nascosto nella tua mente.

Invece di questo, consegnalo a Quello che capisce quali sono i cambiamenti di cui hai bisogno in modo da poter essere utile per il ruolo che è stato affidato a te col fine di darti la pace e in modo che tu possa offrirla per poter godere di essa.

Le alternative sono nella tua mente in modo che tu le possa utilizzare e possa vedere te stesso in un'altra maniera.

Non preferiresti considerare te stesso qualcuno che è necessario per la salvezza del mondo, piuttosto che un nemico di essa?
7. Il concetto dell'io si alza come uno scudo, una barricata silenziosa contro la verità e nascosta dalla tua vista.

Tutte le cose che vedi sono le immagini perché tu li possa contemplare attraverso una
barriera che appanna la tua vista e offusca la tua visione, quindi non può vedere nulla in modo chiaro.

La luce è assente da tutto quello che vedi.

Al massimo, vedi l'ombra di ciò che è oltre.

Come minimo, vedi semplicemente il buio e percepisci le spaventose immaginazioni dai pensieri colpevoli e i concetti nati dalla paura.

E ciò che vedi è l'inferno, perché questo è ciò che è la paura.

Ma tutto ciò che è stato dato a te è per la tua liberazione; la vista, la visione e la guida interiore ti toglieranno dall'inferno insieme a quelli che ami al tuo fianco e l'universo con loro.

Non puoi concedere a te stesso la tua innocenza, perché tu sei troppo confuso su chi sei. Parte 1.

Non puoi concedere a te stesso la tua innocenza, perché tu sei troppo confuso su chi sei. Parte 2.

Grazie bellissimo essere per essere presente nella mia vita e per leggere i miei post. Pioggia di benedizioni e abbondanza. Ti amo. Tu sei me e io sono te. Namastè. GoogleTutti post del corso di miracoli.

Post popolari in questo blog

Guarire una relazione di amore con ho oponopono

Stai continuamente cercando di mantenerti separato dalla mente di tuo fratello, ma non lo puoi fare. Parte 2.

Affermazioni subliminali di Ramtha. Parte 15.