25 ago 2014

Lo Spirito Santo ti porta dolcemente dalla mano. Parte 1.

Sat Nam bello essere divino! Tante benedizioni in questo giorno perfetto così come sei tu! 

Padre, oggi do il benvenuto a Tuo Figlio. Lui è venuto a salvarmi dal malvagio essere che ho fabbricato.

Tuo Figlio è l'essere che tu mi hai dato.

Lui è quello che sono veramente. Lui è il Figlio che ami sopra ogni cosa.

Lui è il mio essere tale è come Tu mi hai creato.

Permettimi riposare al sicuro tra le tue braccia, permetti che io possa ricevere Tuo Figlio.

Permette che io possa perdonare e ricevere la salvezza del mondo.

Questo è il tuo dono, mio padre, che mi ha concesso in modo che io possa offrirlo a Tuo santo Figlio e in modo che lui possa ricordare te e il ricordo di tuo bambino tale è come lo hai creato.
La Mente è più Forte dei Geni - DVD
La nuova scienza che ci restituisce i nostri poteri - 4 ore di seminario formativo con intervista esclusiva
Capitolo 18.
La fine del Sogno
1- Il sostituto della realtà.
1. Sostituire è accettare una cosa per l'altra.

Soltanto esaminando esattamente ciò che questo implica, percepiresti subito quanto differisce dall'obbiettivo che lo Spirito Santo ti ha dato e che vuole raggiungere per te.

Sostituire è scegliere tra due opzioni, rinunciando a un aspetto della Filiazione in favore dell'altro.

Per questo proposito speciale uno di loro viene giudicato come di valore e rimpiazza l'altro.

La relazione nella quale la sostituzione ha avuto luogo rimane in questa maniera frammentata e di conseguenza il suo proposito rimane diviso.

Frammentare è escludere e la sostituzione è la difesa più potente che l'ego ha per mantenere vigenti la separazione.
2. Lo spirito Santo non utilizza mai i sostituti.

In qualsiasi situazione nella quale l'ego percepisce una persona come sostituto di un'altra, lo Spirito Santo vede solo la sua unione e la sua indivisibilità.

Egli non sceglie tra di loro, perché sa che sono una cosa sola.

Giacché sono uniti sono una cosa sola perché sono lo stesso.

La sostituzione è chiaramente un processo nel quale si percepiscono come se fossero differenti.

Il desiderio dello Spirito Santo è di unire, invece quello dell'ego è separare. 

Niente può interporsi tra quello che Dio ha unito e quello che lo Spirito Santo considera Uno.

Però tutto sembra di interporsi nelle relazioni frammentate che l'ego patrocina al fine di distruggerla.
3. L'unica emozione nella quale la sostituzione è impossibile è l'amore.

La paura, per definizione, porta alla sostituzione, perché è il sostituto dell'amore.

La paura è una emozione frammentata e frammentante.

Sembra di adottare molteplici forme e ognuna sembra di chiedere di attuare in modo differente per poter ottenere soddisfazione.

Sebbene questo sembra dar luogo a un comportamento variabile, un effetto molto più serio è nella percezione frammentata dalla quale procede quel comportamento.

Non si considera nessuno come un essere completo.

Si fa enfasi nel corpo dandole una importanza speciale a certe parti di questo, le quali si utilizzano come scala di confronto, sia per accettare che per rifiutare e così esprimere una maniera speciale di paura.
4. Tu che credi che Dio è paura, soltanto hai portato alla fine una sostituzione.

Questa ha adottato molteplici forme, perché è stata la sostituzione della verità per l'illusione, quella della pienezza per la frammentazione.

Quella sostituzione è stata anche tanto triturata e divisa, e divisa di nuovo una e un'altra volta, che adesso è quasi impossibile percepire che una volta era una sola cosa e che ancora continua ad essere ciò che sempre è stata.

Quell'unico errore, che ha portato la verità all'illusione, dall'infinito all'atemporale e dalla vita alla morte è stato l'unico che hai mai commesso.

Tutto il tuo mondo si basa in esso.

Tutto ciò che vedi riflette questo unico errore e tutte le relazioni speciali che non hai stabilito mai procedono da esso.
5. Forse ti sorprenderai di sentire quanto differente è la realtà da quello che vedi.

Non ti rendi conto della magnitudine di quell'unico errore. 

È stato tanto immenso e tanto assolutamente incredibile che da esso non ha potuto che sorgere un mondo irreale.

Quale altra cosa poteva sorgere da esso?

Man mano che inizierai ad esaminare i suoi aspetti frammentati ti renderai conto che sono abbastanza temibili.

Però niente che tu abbia visto può neanche lontanamente iniziare a mostrarti l'enormità dell'errore originale, il quale sembrava di espellerti dal Cielo, frammentare la conoscenza facendola diventare in pezzi inutili di percezioni disunite e obbligarti a portare a termine più sostituzioni.
6. Questa è stata la prima proiezione dell'errore all'esterno.

Il mondo è nato per nasconderlo ed è diventato la stessa cosa dallo schermo sul quale si è proiettato, il quale si è interposto tra la verità e te.

Perché la verità si estende verso dentro, dove l'idea che è possibile perdere non ha senso e l'unica cosa che è concepibile è un maggiore aumento.

Credi che è realmente strano che da quella proiezione dell'errore sorgesse un mondo in cui tutto è invertito e al rovescio?

Quello è stato inevitabile.

Perché se portassi la verità davanti a questo, questa potrebbe rimanere raccolta con calma, senza prendere parte nell'assurda proiezione attraverso la quale questo mondo è stato costruito.

Non chiamare peccato quella proiezione ma demenza, perché è quello che è stato ed è quello che continua ad essere. 

Non coprirla neanche di colpevolezza, perché la colpevolezza implica che in realtà è accaduta.

Però sopratutto non avere paura di esso. Un corso di miracoli.

Grazie bellissimo essere per essere presente nella mia vita e per leggere i miei post. Pioggia di benedizioni e abbondanza. Ti amo. Tu sei me e io sono te. Namastè. GoogleTutti post del corso di miracoli.

Evoluzione Spontanea
Come raggiungere il futuro positivo che ci attende

Visualizza questo blog in altra lingua.

Se il tuo cuore lo sente,dona un po della tua abbondanza...TI AMO