Visualizza questo blog in altra lingua.

Se il tuo cuore lo sente,dona un po della tua abbondanza...TI AMO

01 apr 2015

Quanto disposto sei a scappare dagli effetti di tutti i sogni che il mondo ha avuto mai? Parte 2.

Sat Nam bello essere!  Pioggia di benedizioni!!

Cosa potresti desiderare che il perdono non possa offrirti?

Vuoi la pace?

Il perdono la offre a te.

Vuoi essere felice?

Desideri di avere una mente tranquilla, di avere la certezza di proposito e un senso di bellezza e di essere di valore che trascende il mondo?

Desideri cura e sicurezza e avere sempre il calore di una protezione sicura?

Vuoi una quiete che non possa essere disturbata, una dolcezza eterna invulnerabile, un profondo e costante senso di benessere  così come un perfetto riposo che niente possa mai interromperlo?  
                     
Capitolo 27. 
La guarigione del sogno.
VIII-L'eroe del sogno.

6. Restituiamo al sognatore il sogno del quale si è liberato, il quale lui percepisce come qualcosa che non gli appartiene e come qualcosa che viene fatta a lui.

Una piccola e pazza idea della quale il Figlio di Dio ha dimenticato di ridere di essa, si è addentrato nell'eternità, dove tutto è uno.

A causa della sua dimenticanza quel pensiero è diventato una idea seria, capace di ottenere qualcosa cosi come di avere effetti reali.

Insieme possiamo far sparire entrambe le cose ridendoci di loro e rendendoci conto che il tempo non può influenzare l'eternità.

È motivo di ridere pensare che il tempo potesse arrivare a circoscrivere l'eternità, quando ciò che questa significa è che il tempo non esiste.
7. Una atemporalità nella quale si dà realtà al tempo, una parte di Dio che può attaccare se stessa, un fratello separato il quale è considerato nemico e una mente dentro un corpo sono tutti differenti aspetti di un circolo vizioso, il cui finale comincia nel proprio inizio e conclude nella loro causa.

Il mondo che vedi ti dimostra esattamente ciò che hai creduto di aver fatto.

Eccetto che adesso credi che ciò che hai fatto è stato fatto a te.

La colpevolezza che hai sentito per quello che avevi pensato la hai proiettato all'esterno di te stesso su un mondo colpevole che è ciò che sogna i tuoi sogni e pensa i tuoi pensieri per te.

È la sua vendetta quella che ricade su di te, non la tua propria.

Ti mantiene strettamente confinato in un corpo il quale punisce per tutti gli atti peccaminosi che questo commette nel suo sogno.

E non puoi fare che il corpo smetta di commettere i suoi atti perversi, per il fatto che tu non sei il suo creatore, pertanto non puoi controllare le sue azioni, il suo proposito o il suo destino.
8. Il mondo non fa che dimostrare una verità ancestrale: crederai che gli altri fanno a te ciò che tu credi di aver fatto a loro.

E una volta che hai ingannato te stesso colpevolizzandoli non vedrai la causa dei loro atti, perché desidererai che la colpevolezza cada su di loro.

Quanto infantile è l'insolente manovra di voler difendere la tua innocenza scaricando la tua colpevolezza all'esterno di te stesso, anche senza disfarti di essa.

Non è facile percepire tale ironia quando ciò che i tuoi occhi vedono attorno a te sono le sue terribili conseguenze, ma non la sua frivola causa.

Senza causa i suoi effetti sembrano certamente di essere tristi e gravi.

Sebbene non sono che più conseguenze.

Le sue cause invece è ciò che non è conseguenza di niente per il fatto di non essere più che una commedia.
9. Lo Spirito Santo sorridendo dolcemente percepisce la causa e non da orecchio agli effetti.

In quale altra maniera potrebbe correggere il tuo errore quando hai ignorato la causa per intero?

Egli ti esorta a portare tutti gli effetti temibili di fronte a Egli per guardarli insieme e vedere la loro folle causa e ridere insieme per un attimo.

Tu giudichi gli effetti però Egli ha giudicato la loro causa.

E attraverso il Suo giudizio sono eliminati gli effetti.

Forse verrai con gli occhi pieni di lacrime, pero senti quello che dice: “fratello mio Santo Figlio di Dio, contempla il tuo sogno futile nel quale soltanto qualcosa del genere potrebbe accadere”.

E uscirai dall'istante santo ridendo, con il tuo sorriso e quello di tuo fratello unito a quello di Egli.


Un corso di miracoli.

Grazie bellissimo essere per essere presente nella mia vita e per leggere i miei post. Pioggia di benedizioni e abbondanza. Ti amo. Tu sei me e io sono te. Namastè. GoogleTutti post del corso di miracoli.