21 gen 2015

Non permettere che le tue assurde fantasie ti possano intimorire. Parte 1.

Sat Nam bello essere divino! 

Tante benedizioni e tanto amore a te che sei parte di me!

Egli si è ricordato di te


Oggi noi ricorderemo Egli. 

Perché questa è la Pasqua fiorita della salvezza. 

E tu emergi di nuovo da quello che sembrava di essere la morte e la disperazione. 


Adesso rinasce in te la luce della speranza, perché adesso vieni indifeso a scoprire qual è il tuo ruolo nel piano di Dio. 


Quali piani o credenze magiche e insignificanti possono ancora avere alcun valore, una volta che la voce di Dio stesso ti ha mostrato la tua funzione?

Capitolo 24
Il desiderio di essere speciale.
VII-Il punto di incontro.
Scarica l'audio mp3Scarica pdf.

1. Quanto tenacemente difende il suo desiderio di essere speciale desiderando che sia la verità quello che si trova incatenato a questo mondo.

Il suo desiderio è una legge per lui ed è quello a cui obbedisce.

Tutto ciò che il suo desiderio di essere speciale esige, lui lo concede a esso

Niente che questo amato desiderio necessita, lui può negarselo.

E mentre questo desiderio continua a chiamarlo lui non ascolterà un'altra Voce

Nessuno sforzo è troppo grande, nessun prezzo eccessivo né proibitivo all'ora di salvare il suo desiderio di essere speciale dal più pallido disagio, dal minimo attacco, dal più piccolo dubbio, dall'indizio di minaccia o da ciò che sia, eccetto dalla riverenza più assoluta.

Questo è il tuo figlio, amato da te come tu lo sei per tuo padre. 

Lui è quello che occupa il posto delle tue creazioni che sono in verità i tuoi figli e che ti sono state date per condividere la Paternità di Dio non per toglierla a Egli.
2. Il ricordo di Dio non brilla in solitario. 

Ciò che si trova in tuo fratello ancora ha dentro di sé tutta la creazione, tutto il creato e tutto ciò che crea, tutto quello che è nato o deve nascere, ciò che ancora è nel futuro e ciò che apparentemente è passato.

Ciò che si trova in lui è immutabile e quando riconoscerai questo, riconoscerai anche la tua propria immutabilità.

La santità che dimora in te appartiene a tuo fratello. 

E vedendola in lui ritorna a te. 

Ogni tributo che hai dato in prestito al tuo desiderio di essere speciale corrisponde a lui e in questa maniera ritorna a te.

Ogni amore e cura che hai avuto al tuo desiderio di essere speciale, l'assoluta protezione che offri a esso, la tua costante mancanza di sonno per esso, giorno e notte, la tua profonda preoccupazione così come la ferma convinzione che quello è ciò che sei, appartiene anche a tuo fratello.

Tutto ciò che hai dato al tuo desiderio di essere speciale corrisponde a lui. 

E tutto ciò che corrisponde a lui corrisponde a te.
3. Come potresti riconoscere il tuo valore mentre continui a permettere che il tuo desiderio di essere speciale possa comandare?

Come non potresti riconoscerlo nella sua santità? 

Non tentare di far diventare il tuo desiderio di essere speciale in verità, perché se lo fosse saresti certamente perso.

Invece di questo sentiti grato che ti è stato concesso il poter vedere la santità di tuo fratello dovuto a che è la verità.

E ciò che è la verità rispetto a lui dev'essere ugualmente la verità rispetto a te.
4. Domandati questo: 

puoi proteggere la tua mente? 

Il corpo si, un po', ma non dal tempo ma solo temporaneamente.

E molto di cui credi di proteggerlo in realtà pensi che gli fa male

Perché vuoi proteggere il corpo? 

Perché in questa scelta è tanto la sua salute come la sua distruzione.

Se lo proteggi per farlo vedere, o come una esca per catturare altri pesci o meglio per conservare più elegantemente il tuo desiderio di essere speciale o per tessere una cornice di bellezza attorno al tuo odio, lo stai condonando alla putrefazione e alla morte.

E se vedi questo stesso proposito nel corpo di tuo fratello, così stai anche condonando il tuo.

Hai tessuto, tuttavia un quadro di santità attorno a tuo fratello, in modo che la verità possa risplendere su di lui e salvare te stesso dalla putrefazione.
5. Il Padre mantiene al sicuro tutto ciò che ha creato, il quale non si vede influenzato dalle idee sbagliate che hai inventato, dovuto a che non sei il suo creatore.

Non permettere che le tue assurde fantasie ti possano intimorire. 

Ciò che è immortale non può essere attaccato e ciò che è temporale non ha effetti. 

Unicamente il proposito che vedi in esso ha significato e se questo è la verità, la sua sicurezza è garantita.

Se non è la verità significa che non ha proposito alcuno né serve come mezzo per niente.

Qualsiasi cosa che è percepita come un mezzo per la verità condivide la santità di essa e riposa in una luce tanto sicura come la verità stessa.

Quella luce non sparirà quando esso sarà scomparso.

Il suo santo proposito ha dato la immortalità a esso accendendo un'altra luce nel Cielo, che le tue creazioni riconoscono come un regalo che viene da te, come un segnale che non ti sei dimenticato di loro. Un corso di miracoli.

Grazie bellissimo essere per essere presente nella mia vita e per leggere i miei post. Pioggia di benedizioni e abbondanza. Ti amo. Tu sei me e io sono te. Namastè. GoogleTutti post del corso di miracoli.

Visualizza questo blog in altra lingua.

Se il tuo cuore lo sente,dona un po della tua abbondanza...TI AMO