09 lug 2015

Ogni amico o nemico diventa un mezzo per salvarti. Parte 2.

Sat Nam bello essere!

Quindi capirai che il dolore non esiste.

Così la gioia di Dio diventa tua.

Questo è il giorno che ti è stato dato per comprendere appieno la lezione che contiene in sé stessa tutta la potenza della salvezza, il dolore è un'illusione; la gioia è reale.

Il dolore è dormire; la gioia è il risveglio.

Il dolore è un inganno; e solo il giubilo è l'unica verità.

Che la gratitudine verso il nostro Maestro invada il nostro cuore, perché noi siamo liberi di scegliere la nostra gioia invece del dolore, la nostra santità invece del peccato, la pace di Dio, invece del conflitto e la luce del Cielo, piuttosto che le tenebre del mondo.
Capitolo 31. 
La visione finale.
II-Camminando con Cristo.

4. Forse tu lo chiami amore o forse pensi che sia un omicidio che è finalmente giustificato.

Odi a quello a cui è stato assegnato un ruolo di leader quando in realtà nascondi dentro te che tu stesso desideri di avere quel ruolo, e odi a quello anche quando non assume quel ruolo que vorresti tu, in quelle occasioni in cui desideri di essere il seguace e di non assumere quello di leader.

E' per questo hai concepito tuo fratello, perchè lui assuma il ruolo che vuoi tu, quando vuoi a secondo delle tue neccessità e ti sei abituato a pensare che quello era il suo proposito.

A meno che lui non sia fedele a ciò vuoi tu, al ruolo che li hai assegnato, lui non avrà compiuto il suo ruolo, quello che vorresti tu!

Pertanto, merita la morte, non avendo nessun proposito né niente che possa servire a te.
5. Che cosa vuole lui da te?

Quale altra cosa potrebbe desiderare, se non quello che vuoi anche tu?

In esso è così tanto facile da scegliere la vita così come la morte, perché ciò che sceglierai per te stesso è ciò che sceglierai per lui.

Quando credi che stai scegliendo per te ciò che in realtà stai facendo è scegliere per entrambi,tra due cose: la vita o la morte, tale come lui stesso sceglie lanche per te.

Queste due chiamate: la vita o la morte, sono certamente una scelta, perché da ognuno di loro deriva un risultato diverso.

Se tuo fratello finisce per essere il leader o il tuo seguace non importa, perché in ogni caso avrai scelto la morte.

Ma se lui chiama alla morte o alla vita, all'odio o chiama il perdono oppure chiede aiuto, quindi il risultato non sarà lo stesso.

Se senti la prima di queste chiamate: la chiamata alla morte, ti separerai da lui e lo perderai.

Ma se senti la seconda chiamata: a chiamata alla vita, ti unirai a lui e la risposta si troverà nella salvezza.

La voce che senti in lui non è che quella tua.

Cosa ti chiede?

Ascolta con attenzione, perché ti sta chiedendo la stessa cosa che dovrà arrivare a te, perché quello che stai vedendo è l'immagine di te stesso e ciò che stai ascoltando è la tua propria voce esprimere i tuoi propri desideri.

Ogni amico o nemico diventa un mezzo per salvarti. Parte 1.

Grazie bellissimo essere per essere presente nella mia vita e per leggere i miei post. Pioggia di benedizioni e abbondanza. Ti amo. Tu sei me e io sono te. Namastè. GoogleTutti post del corso di miracoli.

Visualizza questo blog in altra lingua.

Se il tuo cuore lo sente,dona un po della tua abbondanza...TI AMO