14 mag 2014

Libera te stesso dalla colpevolezza è svanirai completamente l'ego.

Sat Nam cari Fratelli!! Tante benedizioni e tanto amore in questo giorno di miracoli e di opportunità! 

Il nome di Dio mi ricorda che io sono Suo figlio; Io non sono uno schiavo del tempo.

Io non sono soggetto alle leggi che governano il mondo delle illusioni malsani. 

Sono libero in Dio e Uno con Egli per sempre.

La pace di Dio è tutto quello che voglio. La pace di Dio è il mio unico obiettivo, l'aspetto del mio vivere qui, il fine che cerco, il mio scopo, la mia vita e il mio lavoro, mentre abito in un luogo che non è casa mia.

Padre ti offro questo giorno. Ho messo la mia vita nelle tue mani. Permetto che tu mi dica cosa fare, cosa dire e cosa pensare in ogni momento. Mi fido completamente di te.
Remote CHI e Pong Youp: la Scienza della Guarigione a Distanza - Libro
Come guarire le persone che ami, ovunque siano

Capitolo 13. Il mondo innocente.
IX La nuvole della colpevolezza.
Scaricare audio completo mp3. Pdf.   
 
1. La colpevolezza continua ad essere l'unico che nasconde il padre, perché la colpevolezza è l'attacco che si commette contro Suo Figlio.

Quelli che si sentono colpevoli sempre condonano e una volta che hanno condonato continuano a farlo, vincolando il futuro al passato, così come stipulano la legge dell'ego.

Avere fedeltà a questa legge impedisce il passo della luce, perché esige nella stessa maniera fedeltà all'oscurità e proibisce il risveglio.

Le leggi dell'ego sono rigorose e qualsiasi violazione viene punita severamente. 

Pertanto non obbedire alle sue leggi, perché sono le leggi della punizione. 

Quelli che le obbediscono sono colpevoli e pertanto non possono che condonare.

Le leggi di Dio devono intervenire tra il futuro e il passato perché tu possa liberarti. 

L'espiazione si alza tra di loro come una lampada che risplende con tale folgore che la catena dell'oscurità a cui ti sei legato sparisce.
2. Liberare se stesso dalla colpevolezza è ciò che svanisce completamente all'ego. 

Non fare di nessuno un essere da temere, perché la sua colpevolezza è la tua e quando obbedisci ai rigorosi ordini dell'ego attirerai la sua condanna su te stesso e non potrai scappare dalla punizione che questo infligge a ciò che le obbediscono.

L'ego premia la fedeltà che si conserva con dolore, perché avere fede in esso è dolore.  

E la fede può premiare solo in funzione della credenza in cui si è depositata.

La fede infonde potere alla credenza e dove si deposita questa fede è ciò che determina il premio, perché si deposita sempre in ciò che valori e ciò che valori torna indietro.
3. Il mondo può darti unicamente ciò che tu hai dato, perché è solo la tua proiezione e non ha nessun significato a parte di quello che tu hai visto in esso e in cui hai depositato la tua fede.

Sii fedele all'oscurità e non potrai vedere, perché la tua fede sarà premiata tale è come hai dato.

Accetterai il tuo tesoro e se depositi la tua fede nel passato il futuro sarà uguale. 

Qualsiasi cosa che hai in grande stima la consideri tua. 

Il potere che dai, attribuendole valore, fa che sia così.

4. L'Espiazione comporta una rivalutazione di tutto ciò che hai in grande stima, perché è il mezzo attraverso il quale lo Spirito Santo può separare il falso dal vero, il quale hai accettato nella tua mente senza fare nessuna distinzione tra di loro.

Non puoi pertanto valutare l'uno senza l'altro e la colpevolezza è diventata un qualcosa di tanto reale per te come l'innocenza.

Tu non credi che il Figlio di Dio è innocente, perché vedi il passato però non vedi lui.  

Quando condoni un fratello stai dicendo”Io che sono colpevole scelgo di continuare ad esserlo”

Hai negato la sua libertà e quando hai fatto questo hai negato il testimone della tua. 

Con la stessa facilità hai potuto liberarlo del passato e aver eliminato dalla sua mente le nuvole di colpevolezza che lo imprigiona. E nella sua libertà avresti trovato la tua.
5. Non condannare lui per la sua colpevolezza, perché la sua colpevolezza sta nel pensiero segreto che lui ha fatto lo stesso a te.  

Insegneresti allora che il tuo delirio è reale?

L'idea che l'innocente Figlio di Dio può attaccare se stesso e dichiararsi colpevole è una follia. 

Non credere questo di nessuno, in nessuna maniera, perché la condonazione e il peccato sono la stessa cosa e credere in uno è avere fede nell'altro, il quale invita la punizione invece dell'amore.

Nulla può giustificare la demenza e chiedere di essere punito non può che essere una demenza.
6. Inoltre non considerare nessuno colpevole e starai affermando in te stesso la verità della tua innocenza. 

Ogni volta che condoni il Figlio di Dio convinci te stesso della tua propria colpevolezza. 

Se vuoi che lo Spirito Santo ti liberi di essa accetta la Sua offerta dell'Espiazione per tutti i tuoi fratelli.

Perché così è come impari che è la verità per te.

Non ti dimenticare mai che è impossibile condonare il Figlio di Dio parzialmente. 

Ciò che consideri colpevoli diventano i testimoni della tua colpevolezza ed è in te dove la vedrai, perché starà li fino a che sarà svanita.

La colpevolezza si trova sempre nella tua mente, la quale ha condonato se stessa. 

Non continuare proiettando colpevolezza, perché mentre continui a farlo non potrà essere cancellata.

Ogni volta che liberi un fratello della sua colpevolezza il giubilo è grande nel Cielo dove i testimoni della tua paternità gioiscono.
7. La colpevolezza ti fa diventare cieco e non potrai vedere la luce mentre continui a vedere una sola macchia di colpevolezza dentro di te. 

Quando la proietti il mondo sembrerà tenebroso e sarà avvolto in essa.

Getti uno scuro velo su di esso e cosi non lo puoi vedere, perché non puoi guardare nel tuo interiore.  

Hai paura di ciò che vedresti ma ciò che ti intimorisce non è lì.

Quello di ciò che hai paura è sparito. 

Se guardassi nel tuo interiore vedresti solamente l'Espiazione che splende serenamente e in pace sull'altare di Tuo Padre.
8. Non avere paura di guardare nel tuo interiore.  

L'ego ti dice che l'unico che c'è dentro di te è l'oscurità della colpevolezza e ti esorta a non guardare dentro.

Invece ti motiva a contemplare i tuoi fratelli e vedere la colpevolezza in loro. 

Ma non puoi fare questo senza condonarti a continuare ad essere cieco, perché quelli che vedono i suoi fratelli nelle tenebre e li dichiarano colpevoli nelle tenebre in cui gli avvolgono, hanno ancora tanta paura di guardare la luce interiore.

Dentro di te non si trova ciò che credi che è lì, neanche in ciò che hai depositato la tua fede. 

Dentro di te è il santo segnale della perfetta fede che tuo Padre ha in te. 

Tuo Padre non ti valuta come tu valuti te stesso. Egli conosce se Stesso e conosce la verità che dimora in te.

Sa che non c'è differenza alcuna tra Egli e quella verità, perché Egli non conosce differenze.

Puoi per caso avere colpevolezza lì dove Dio sa che c'è perfetta innocenza?  

Puoi negare la Sua conoscenza ma non la puoi alterare.

Contempla la luce che Egli stesso ha messo dentro di te e renditi conto che ciò che avevi paura di trovare è stato rimpiazzato dall'amore.  Un corso di miracoli.

Grazie bellissimo essere per essere presente nella mia vita e per leggere i miei post. Pioggia di benedizioni e abbondanza. Ti amo. Tu sei me e io sono te. Namastè. GoogleTutti post del corso di miracoli.
Rigenera le tue Cellule - La Guarigione Sciamanica - Libro + CD
Per guarire il corpo e fermare l'Invecchiamento
 

Visualizza questo blog in altra lingua.

Se il tuo cuore lo sente,dona un po della tua abbondanza...TI AMO