Visualizza questo blog in altra lingua.

Se il tuo cuore lo sente,dona un po della tua abbondanza...TI AMO

13 mag 2014

Quando vedrai te stesso in tuoi fratelli ti libererai. Parte 1.

Sat Nam cari Fratelli!! 

Tante benedizioni e tanto amore in questo giorno di miracoli e di opportunità! 

La luce è venuta. Ho perdonato il mondo. 

Mantieni la tua mente completamente ricettiva, libero da tutte le idee del passato e di tutto quello che hai inventato. 

Oggi hai perdonato il mondo. Ora è possibile contemplarlo come se non lo avresti mai visto prima. 

Ancora non sai quale aspetto ha. Semplicemente stai aspettando che ti sia mostrato. 

Durante l'attesa, ripeti più volte, lentamente e con pazienza assoluta: la luce è venuta

Ho perdonato il mondo. 

Oggi ringraziamo per la scomparsa del vecchio e l'inizio del nuovo. Grazie. Ti amo
Gomasio
Condimento a base di sesamo tostato e sale
Capitolo 13. 
Il mondo innocente.
VIII. Dalla percezione alla conoscenza.

1. Ogni guarigione è una liberazione del passato

Perciò lo Spirito Santo è l'unico guaritore. 

Egli insegna che il passato non esiste per il fatto che appartiene alla sfera della conoscenza e che pertanto è impossibile che nessuno nel mondo lo sappia.

Questo è perché la mente lo sa certamente, sa anche che vive nell'eternità e non utilizza la percezione in assoluto. 

Perciò non si ferma a pensare dove sta, perché il concetto “dove” non significa nulla per essa

Sa che è dappertutto nella stessa maniera in cui ha tutto e per sempre.
2. La differenza tangibile che esiste tra la percezione e la conoscenza è molto evidente se consideri questo: non c'è nulla parziale rispetto alla conoscenza

Ognuno dei suoi aspetti è totale e pertanto nessun aspetto è separato dall'altro.

Tu sei un aspetto della conoscenza perché sei nella Mente di Dio, Chi ti conosce. 

Ogni conoscenza ti appartiene perché in te è tutta la conoscenza.

La percezione anche nella sua espressione più elevata non è mai completa. 

Incluso la percezione dello Spirito Santo, la più perfetta che possa essere, non ha significato nel Cielo.

La percezione può estendersi dappertutto sotto la Sua direzione, perché la visione di Cristo contempla tutto nella luce.  Però non c'è percezione per santa che sia che possa perdurare eternamente.
3. La percezione perfetta quindi ha molti elementi in comune con la conoscenza, permettendo che sia possibile il suo trasferimento a esso. 

L'ultimo passo nonostante lo deve dare Dio perché è l'ultimo passo della tua redenzione, che se anche sembra di essere nel futuro, Dio lo ha dato già nella tua creazione.

La separazione non è che una formulazione sbagliata della realtà che non ha nessuna conseguenza. 

Il miracolo che non ha nessuna funzione nel Cielo è necessario qui. 

Tuttavia possono vedersi aspetti della realtà, i quali rimpiazzeranno gli aspetti della irrealtà.

Gli aspetti della realtà si possono vedere in tutto e dappertutto. 

Ma solo Dio può congregarli tutti, coronandoli come se fossero uno solo, con il dono finale dell'eternità.
4. Senza il Padre e senza il Figlio, lo Spirito Santo non ha nessuna funzione. 

Non è separato da nessuno di loro perché è nella Mente di entrambi e sa che quella mente è una sola.

Lo Spirito Santo è un Pensiero di Dio e Dio lo ha dato a te, perché Egli non ha nessun Pensiero che non condivide.

Il messaggio dello Spirito Santo parla dell'atemporale nel tempo e perciò è che la visione di Cristo contempla tutte le cose con amore, sebbene neanche la visione di Cristo è la Sua realtà.

I risplendenti aspetti della realtà che germogliano alla luce sotto il Suo amorevole sguardo sono scorci parziali del Cielo che si trovano oltre di loro.

Grazie bellissimo essere per essere presente nella mia vita e per leggere i miei post. Pioggia di benedizioni e abbondanza. Ti amo. Tu sei me e io sono te. Namastè. GoogleTutti post del corso di miracoli.