01 apr 2014

Hai concepito molte idee che hai interposto tra il Tuo Creatore e te.

Sat Nam!! Tante benedizioni in questa giornata meravigliosa. Ogni giorno ci svegliamo al mondo reale e questo è meraviglioso.

Ogni giorno si manifestano i miracoli, ma questi miracoli sono solo nelle nostre percezioni. Già non pensiamo della stessa maniera che pensavamo prima.

Abbiamo cambiato il nostro sistema di pensiero e questo ci permette di esperimentare la vera felicità e la vera pace.

Ora siamo pronti per avere relazioni più coscienti. Dove vediamo in tutte le cose e le situazioni una opportunità per imparare e insegnare.

Già non vediamo attacco in nessuna parte e se vediamo qualcosa che non sia amorevole, ci fermiamo e respiriamo negandolo e portandolo alla luce dello Spirito Santo perché Egli ci aiuti a riconoscere che quello che vediamo non è vero, perché è un'illusione.

Padre in questo istante santo ti chiedo di guidarmi. Riconosco che non so nulla e che mai ho saputo come guidare la mia vita. Oggi riconosco che quello non è il mio compito, pertanto solo tu puoi prendere decisioni per me, solo tu puoi guidarmi alla mia vera casa, lì dove sempre sarò felice, in pace e dove sono completamente abbondante. Ti amo.
Argan Bio - Olio Base Puro - 50 ml

CAPITOLO 11. DIO O L'EGO.
VII. La condizione della realtà.
1. Il mondo che tu percepisci non è potuto essere creato dal Padre, perché il mondo non è tale come tu lo vedi. 

Dio ha creato unicamente l'eterno e tutto ciò che vedi è deperibile. 

Perciò deve esserci un altro mondo che non stai vedendo.

La bibbia parla di un nuovo Cielo e di una nuova terra, ma questo non può essere certo in senso letterale, perché ciò che è eterno non può essere ricreato.

Percepire in maniera differente è semplicemente percepire il nuovo, il quale implica che prima o nell'interim non percepivi in assoluto. 

Quale è allora il mondo che aspetta la tua percezione quando finalmente lo vedrai?
2. Ogni pensiero amorevole che il Figlio di Dio ha avuto mai è eterno. 

I pensieri amorevoli che la sua mente percepisce in questo mondo costituisce l'unica realtà di questo.

Continuano ad essere percezioni, perché lui crede ancora di essere separato. 

Però sono eterni perché sono amorevoli. 

E per essere amorevoli sono somiglianti al Padre e pertanto non possono morire.

Il mondo reale certamente può essere percepito. 

L'unico che ci vuole è che tu possa essere disposto a non percepire niente di più. 

Perché se percepisci tanto il buono come il male starai accettando il falso e il vero, ma non vedrai mai solo il buono e non potrai distinguere chiaramente tra di loro.
3. L'ego forse vede qualcosa di buono, ma non vede soltanto il buono. 

Questa è la ragione del perché le tue percezioni siano tanto variabili. 

Non rifiuta la bontà per intero, perché questo sarebbe inaccettabile per te.

Però aggiunge sempre a quello reale qualcosa di non reale, confondendo così l'illusione con la realtà. 

Perché le percezioni non possono essere parzialmente vere. 

Se credi tanto nella verità come nell'illusionismo non potrai sapere quale di loro è quella certa.

Per stabilire la tua propria autonomia hai tentato di creare in maniera differente come crea Tuo Padre, credendo che ciò che hai fatto poteva essere distinto a quello di Egli. 

Nonostante tutto ciò che è vero è come Egli. 

Percepire unicamente il mondo reale ti condurrà al Cielo reale, giacché ti capaciterà per comprenderlo.
4. Percepire la bontà non è conoscenza, ma negare l'opposto alla bontà ti permette di riconoscere una condizione in cui gli opposti non esistono. 

E questa è la condizione della conoscenza.

Senza questa conoscenza non avrai soddisfatto le sue condizioni e fino a che non lo farai non saprai che già disponi di essa. 

Hai concepito molte idee che hai interposto tra il Tuo Creatore e te, queste credenze costituiscono il mondo che percepisci.

La verità non è assente qui, ma è velata. 

Non sai qual'è la differenza tra ciò che tu hai fabbricato e ciò che ha creato Dio e in questa maniera non sai qual'è la differenza tra ciò che tu hai fabbricato e ciò che hai creato.

Credere che puoi percepire il mondo reale è credere che puoi conoscere te stesso. 

Puoi conoscere Dio perché la Sua Volontà è che si conosca. 

Di tutto ciò che hai fabbricato, il mondo reale è l'unico che lo Spirito Santo ha conservato per te e la salvazione consiste nel percepire unicamente esso, giacché è il riconoscimento che la realtà è unicamente ciò che è la verità. Un corso de miracoli.

Grazie bellissimo essere per essere presente nella mia vita e per leggere i miei post. Pioggia di benedizioni e abbondanza. Ti amo. Tu sei me e io sono te. Namastè. Google Tutti post del corso di miracoli

Visualizza questo blog in altra lingua.

Se il tuo cuore lo sente,dona un po della tua abbondanza...TI AMO