Visualizza questo blog in altra lingua.

Se il tuo cuore lo sente,dona un po della tua abbondanza...TI AMO

02 apr 2014

Ognuno di noi ha dentro se stesso la risposta. Parte 1.

Sat Nam cari fratelli!! 

Tante benedizioni in questa giornata meravigliosa. 

Ogni persona che troviamo è una opportunità per vedere la nostra impeccabilità. 


Tutto ciò che vediamo in un fratello è quello che vediamo in noi. 


Se vogliamo stare lontano da un fratello dobbiamo chiedere allo Spirito Santo di aiutarci a correggere questo errore, perché questo significa che crediamo che siamo separati.


Giacché ogni fratello è parte di noi. Siamo una cosa sola.

Pendente Larimar di Santo Domingo 106/14


Capitolo 11. 
DIO o l'ego.
VIII- Il problema e la risposta.

1. Questo corso è molto semplice. 

Forse pensi che non hai bisogno di un corso, che in ultima istanza, quello che insegna è che solo la realtà è la verità. 

Però credi veramente a questo? 

Quando percepirai il mondo reale riconoscerai che in realtà non lo credevi.

Ma la rapidità con cui la tua nuova e unica percezione reale diventerà conoscenza, non ti lascerà se non che un istante in cui ti renderai conto che solamente questo è la verità.

E dopo tutto ciò che hai inventato rimarrà dimenticato, il buono, il male, il falso e il vero.

Perché quando il cielo e la terra diventeranno una cosa sola, smetterai di vedere incluso il mondo reale. 

Il mondo non finirà con l'essere distrutto, se non che diventerà il Cielo. 

Quello che costituisce la reinterpretazione del mondo è la trasformazione di tutta percezione in conoscenza.
2. La bibbia dice che devi diventare come un bambino. 

I bambini riconoscono che non capiscono nulla di ciò che percepiscono e pertanto chiedono qual'è il suo significato.

Non commettere l'errore di credere che capisci ciò che percepisci, perché il suo significato scappa dalla tua comprensione.

Però lo Spirito Santo ha preservato il suo significato per te e se tu permetti a Egli di interpretarlo, Egli ridarà a te ciò che tu hai rifiutato.

Sebbene, mentre crederai che sai qual'è il significato di ciò che percepisci, non vedrai la necessità di chiedere a Egli di reinterpretarlo.
3. Non sai qual'è il significato di niente di ciò che percepisci. 

Neanche un solo dei pensieri che hai è completamente vero. 


Riconoscere questo crea le basi per un buon inizio.

Non è che tu hai sbagliato il percorso, ma è che non hai accettato nessuna guida. 

Di ciò che hai più bisogno è d'imparare a percepire, perché non capisci nulla.

Riconosci questo ma non lo accetti, perché la conoscenza è la tua eredità. 

Le percezioni sono qualcosa che si imparano e già hai un insegnante.

Pero per essere disposto ad imparare da Egli, devi essere disposto a mettere in dubbio tutto ciò che hai imparato per conto tuo, perché tu che non hai insegnato a te stesso correttamente, non dovresti essere il tuo proprio insegnante.

Grazie bellissimo essere per essere presente nella mia vita e per leggere i miei post. Pioggia di benedizioni e abbondanza. Ti amo. Tu sei me e io sono te. Namastè. Google Tutti post del corso di miracoli