Visualizza questo blog in altra lingua.

Se il tuo cuore lo sente,dona un po della tua abbondanza...TI AMO

05 feb 2014

La mente che accetta l'attacco è incapace di amare. Parte 2.

Sat Nam miei cari fratelli!! Tante benedizioni in questo giorno meraviglioso.


Il mondo obbedisce alle leggi che la malattia appoggia, però la guarigione opera a parte da loro.

È impossibile che qualcuno possa guarire da solo.

Nella malattia lui non può che essere a parte e separato.

Però la guarigione è il risultato della sua propria decisione di essere uno solo di nuovo e di accettare il Suo Essere con tutte le Sue parti intatte e illese.

Nella malattia il Suo Essere sembra di essere smembrato e sprovvisto dell'unità che le dà la vita.

Però la guarigione si ottiene quando lui comprende che il corpo non ha il potere di attaccare l'universale unicità del Figlio di Dio.
Bracciale in Pietra di Luna - Moonstone - 103/13
Un corso di miracoli. 
Capitolo 7. 
I Regali del Regno. 
VI-Dalla sorveglianza alla pace


6. Lo Spirito Santo sfuma l'illusione senza attaccare loro, perché non può percepire loro in assoluto. 

Pertanto, non esistono per Lui.

Risolve l'apparente conflitto che queste generano, percependo qualsiasi controversia come una sciocchezza.

Ho detto prima che lo Spirito Santo percepisce il conflitto esattamente come è, e il conflitto è privo di significato.

Lo Spirito Santo non vuole che tu capisca il conflitto, desidera, tuttavia, che tu possa renderti conto che giacché il conflitto non ha senso, non è comprensibile.

Come ho detto sopra, la comprensione solleva l'apprezzamento e l'apprezzamento solleva l'amore

L'amore è l'unica cosa che può essere compresa, perché solo l'amore è reale, quindi solo l'amore ha un senso.
7. Se tu avessi presente ciò che lo Spirito Santo ti dà, non potresti stare allerta tranne che in favore di Dio e del suo Regno.

L'unico motivo perché ti può risultare difficile da accettare questo è perché forse ancora credi che ci può essere qualcosa di più.

Le credenze non hanno bisogno di essere monitorate a meno che siano in conflitto.

Se lo sono, è perché ci sono elementi contrastanti in loro, che hanno innescato uno stato di guerra, facendo che sia essenziale rimanere allerta.

Quando sei in pace non è necessario stare allerta.

Lo stato d'allerta è necessario contro le credenze che non sono vere e lo Spirito Santo non avrebbe mai chiesto se non avessi creduto il falso. 

Quando credi in qualcosa lo rendi reale per te.

Quando credi in ciò che Dio non conosce, il tuo pensiero sembra contraddire il Suo e questo lo fa apparire come se lo stessi attaccando. 
8. Ho più volte sottolineato che l'ego crede che può attaccare Dio e cerca di convincerti che questo è quello che hai fatto tu.

Se la mente non può attaccare, l'ego, con perfetta logica, arriva alla conclusione che tu non puoi essere altro che un corpo.

Si rifiuta di vederti come sei per vedere se stesso come vuole essere

Cosciente delle sue debolezze, l'ego vuole che tu sia leale, ma non come sei veramente.

Vuole, quindi, coinvolgere la tua mente nel suo proprio sistema delirante, perché altrimenti la luce della tua comprensione lo svanirebbe.

L'ego non vuole avere niente a che fare con la verità, perché lui stesso non è vero. 

Se la verità è totale, quello che non vero non esiste.

Il tuo impegno con qualsiasi di queste due possibilità deve essere totale

La verità e la falsità non possono coesistere nella tua mente senza dividerla.

Se non possono coesistere in pace e se ciò che vuoi è stare in pace, hai bisogno di rinunciare completamente e per sempre all'idea di conflitto.

Ciò richiede che tu sia allerta, mentre non ti rendi conto che cosa è la verità.

Mentre continui a credere ancora che due sistemi di pensiero completamente contraddittori possono condividere la verità, devi ovviamente stare allerta.
9. La tua mente sta dividendo la sua lealtà tra due regni e non ti sei ancora pienamente impegnato in nessuno di essi.

La tua identificazione con il Regno di Dio è indiscutibile e metti in dubbio questo fatto quando pensi irrazionalmente.

Quello che sei non lo stabilisce la tua percezione, né è influenzato da essa in alcun modo.

Qualsiasi problema d'identificazione, indipendentemente dal livello in cui tu hai percepito, non è un problema che ha a che fare con i fatti reali.

E 'un problema che deriva da una mancanza di comprensione, poiché la loro presenza implica che hai la convinzione che corrisponde a te decidere ciò che sei.

L'ego crede ciecamente all'essere pienamente impegnato ad esso. 

Ma non è vero. 

L'ego, dunque, è pienamente impegnato al falso e ciò che percepisce è l'opposto di ciò che percepisce lo Spirito Santo, così come la conoscenza di Dio. Un corso di Miracoli.

Grazie bellissimo essere per essere presente nella mia vita e per leggere i miei post. Pioggia di benedizioni e abbondanza. Ti amo. Tu sei me e io sono te. Namastè. GoogleTutti post del corso di miracoli.