05 feb 2014

La mente che accetta l'attacco è incapace di amare. Parte 1.

Sat Nam miei cari fratelli!! Tante benedizioni in questo giorno meraviglioso. 

Oggi ringraziamo Dio per tutto ciò che ci regala ogni instante. Ti amo.

Chi è la luce del mondo se non il Figlio di Dio?

Pertanto questo non è che una affermazione della verità su te stesso.

È lo opposto a una affermazione di orgoglio, di arroganza o di autoinganno.

Non descrive il concetto di te stesso che hai creato.

Non si riferisce a nessuna della caratteristiche con cui hai dotato i tuoi idoli.

Si riferisce a te tale e come sei stato creato per Dio.

Esprime semplicemente la verità.
Un corso di miracoli. 
Capitolo 7. 
I Regali del Regno. 
VI-Dalla sorveglianza alla pace.


1. Anche se puoi solo amare la figliolanza come una, la puoi anche percepire come frammentata

Ma è impossibile vedere qualcosa in qualsiasi parte di essa e non attribuirla tutta a essa.

Ecco perché gli attacchi non sono mai parziali e perciò devi rinunciare completamente a loro. Se non rinunci del tutto a loro, non rinuncerai in assoluto.

La paura e l'amore fabbricano o creano, a seconda se è l'ego o lo Spirito Santo che li generano o lo ispirano, ma in ogni caso ritornano alla mente del pensatore e influenzano la sua intera percezione

Questo include il concetto che ha di Dio, delle sue creazioni e di se stesso. 

Tale pensatore non apprezzerà né l'uno né l'altro, se li vedi con paura. Invece li apprezzerà se li vedi con amore.
2. La mente che accetta l'attacco è incapace di amare. 

Questo è perché ritiene di poter distruggere l'amore, il che significa, di conseguenza, che non capisce di cosa si tratta. 

Se non capisce cosa sia l'amore, non può percepire se stesso come amorevole.

Questo fa che essa perde la sua coscienza di essere, dando luogo a sentimenti di irrealtà e alla confusione totale. 

Il tuo pensiero ha creato questo a causa della sua potenza, ma può anche salvarti da esso perché il suo potere non l'hai creato tu.

La tua capacità di dirigere il tuo pensiero in base a ciò che scegli è parte di quel potere

Se non credi di poter indirizzarlo stai negando che i tuoi pensieri hanno questo potere e quindi li rendi impotenti nel tuo pensiero.
3.L'ingegno dell'ego per garantire la sua sopravvivenza è enorme, ma quell'ingegno emana dallo stesso potere della mente che l'ego nega.

Questo vuole dire che l'ego attacca quello che sostiene e questo può solo causare grande ansia

Ecco perché l'ego non riconosce mai quello che sta facendo.

E 'perfettamente logico, ma davanti a tutte le luci è folle. 

Quindi, l'ego per sopravvivere, si alimenta dell'unica fonte che è totalmente avversa alla sua esistenza. 

Timoroso di percepire il potere di quella sorgente è costretto a disprezzarla, la quale minaccia la sua stessa esistenza, producendo uno stato che è intollerabile. 

Procedendo logicamente, ma ancora demente, l'ego risolve questo dilemma completamente folle, in un modo altrettanto assurdo: rinuncia a percepire che la sua esistenza è minacciata, proiettando la minaccia da te e percependo il tuo essere come inesistente. 

Ciò garantisce la sua continuità se ti metti dalla sua parte, assicurandosi lui stesso che tu non possa incontrare la tua sicurezza.
4. L'ego non può permettersi di sapere nulla. 

La conoscenza è totale e l'ego non crede alla totalità.

In questa sua incredulità c'è la sua origine e anche se l'ego non ti vuole, è fedele alla propria storia e genera allo stesso modo come lui stesso è stato generato.

La mente è sempre riprodotta così come è stata prodotta.

L'ego, che è un prodotto della paura, genera paura

L'ego è fedele ad essa e questa fedeltà fa tradire l'amore, perché tu sei l'amore. 

L'amore è il tuo potere, che l'ego deve negare.

E inoltre ha la necessità di negare tutto ciò che questo potere ti dà, perché ti dà tutto

Nessuno che ha tutto desidera di avere l'ego. 

Il suo proprio creatore, dunque, non lo vuole.

Pertanto, se la mente che lo ha prodotto riconoscesse se stessa, l'unica cosa che l'ego potrebbe trovare sarebbe rifiuto. 

E se quella mente riconoscesse qualsiasi parte della figliolanza, conoscerebbe se stessa.
5. L'ego, pertanto si oppone a ogni segno di apprezzamento, a ogni riconoscimento, a ogni percezione sana e a tutta la conoscenza. 

Percepisce il pericolo che tutto questo rappresenta come una minaccia totale, perché sospetta che tutti gli impegni che la mente assume sono totali. 

Costretto, quindi, a separarsi da te è disposto ad aderire a qualsiasi altra cosa. 

Ma non c'è niente di più. La mente, tuttavia, può tessere illusioni e se lo fa crederà in loro, perché credendo e come le ha intrecciate. Un corso di Miracoli.

La mente che accetta l'attacco è incapace di amare. Parte 2.
La mente che accetta l'attacco è incapace di amare. Parte 3.

Grazie bellissimo essere per essere presente nella mia vita e per leggere i miei post. Pioggia di benedizioni e abbondanza. Ti amo. Tu sei me e io sono te. Namastè. GoogleTutti post del corso di miracoli.

Visualizza questo blog in altra lingua.

Se il tuo cuore lo sente,dona un po della tua abbondanza...TI AMO