18 mag 2015

Un idolo è un desiderio fatto tangibile al quale li hai dato forma che è percepita allora come reale. Parte 2.

Sat Nam bello essere! Pioggia di benedizioni!

Abbiamo una missione qui.

Non siamo venuti a rafforzare la demenza nella che una volta abbiamo creduto.

Non ci dimenticheremo del nostro obbiettivo che abbiamo accettati.

Siamo venuti a raggiungere molto più che la nostra propria felicità.

Ciò che accettiamo di essere, proclama ciò che tutto il mondo non può che essere insieme a noi.

Non mancare nei confronti dei tuoi fratelli, perché al contrario starai mancando a te stesso

Contemplali con amore perché possano sapere che sono parte di te e che tu sei parte di loro.

Capitolo 29. 
Il risveglio.
VIII-L'anti-Cristo.
Audio.  Pdf.

4. Questo mondo di idoli è un velo che copre la faccia di Cristo, perché il suo proposito è separarti da tuo fratello.

È un proposito tenebroso e temibile e sebbene è un pensiero che non ha neanche il potere di cambiare un filo di erba di qualcosa che è vivo e farlo diventare un segno di morte.

La sua forma non è da nessuna parte, perché la sua fonte è in quella parte della tua mente dalla quale Dio è assente.

Dove si trova quel luogo dal quale è stato escluso e dove è mantenuto a parte ciò che è dappertutto?

Quale mano potrebbe alzarsi e ostacolare quello che Dio ha disposto che sia?

Di chi è la voce che potrebbe esigere da Egli di non entrare?

Ciò che si crede “più del tutto", non è qualcosa che deve farti tremare o che debba farti sentire paura.

Il nemico di Cristo non è da nessuna parte.

Non può adottare nessuna forma, la quale possa essere reale.
5. Cosa è un idolo?

Un idolo non è niente.

È necessario credere in esso perché possa avere vita, e deve essere dato il potere perché possa essere temuto.

La sua vita e il suo potere sono i regali che dà quello che crede in esso e questo è ciò che il miracolo restituisce a ciò che ha vita e poteri degni del dono del Cielo e della pace eterna.

Il miracolo non ristabilisce la verità, che è la luce che il velo non ha potuto spegnere.

Semplicemente scorre il velo e lascia che la verità possa brillare liberamente e possa essere quello che è.

La verità non ha bisogno di essere creduta per poter essere quello che è, perché è stata creata e pertanto è così.
6. Un idolo è stabilito credendo in esso e quando la credenza è abbandonata l'idolo “muore”.

Questo è ciò che vede l'anti-Cristo: l'estranea idea che c'è un potere oltre la onnipotenza, un luogo oltre l'infinito e un tempo che trascende l'eterno.

Lì il mondo degli idoli è stato stabilito dall'idea che quel potere, luogo e tempo hanno forma e che configurano il mondo nel quale ciò che è impossibile è accaduto.

Lì l'immortale viene a morire, ciò che lo avvolge tutto viene a soffrire perdite e ciò che è eterno a diventare uno schiavo del tempo.

Lì l'immutabile cambia e la pace di Dio che Egli ha dato per sempre ad ogni cosa che vive diventa il caos.

Il Figlio di Dio tanto perfetto, impeccabile e amorevole come lo è Suo Padre viene a odiare per un tempo, a soffrire e finalmente a morire. Un corso di miracoli.

Grazie bellissimo essere per essere presente nella mia vita e per leggere i miei post. Pioggia di benedizioni e abbondanza. Ti amo. Tu sei me e io sono te. Namastè. GoogleTutti post del corso di miracoli.

Visualizza questo blog in altra lingua.

Se il tuo cuore lo sente,dona un po della tua abbondanza...TI AMO