06 nov 2014

Il corpo non ti separa da tuo fratello e se credi che lo fa sei un demente. Parte 1.

Sat Nam bello essere divino! Tante benedizioni e tanto amore a te che sei parte di me! 

Nessuno può dare ciò che non ha ricevuto. Per dare qualcosa si deve possedere prima.


Il mondo ritiene che per possedere una cosa dev'essere conservata. La salvezza insegna il contrario.


Dando è come si riconosce ciò che abbiamo ricevuto. Dare è la prova che quello che hai è tuo.


Capisci che sei sano quando offri la guarigione.


Accetti che il perdono è stato compiuto in te quando hai perdonato.


Attraverso tuo fratello riconosci te stesso e così ti rendi conto che sei pieno.


Non c'è miracolo che tu non possa dare, perché ti è già stato dato.



Ricevi tutti i miracoli adesso aprendo il deposito della tua mente che è dove si trovano e offrili al mondo.
I Segreti per mantenersi Giovani - DVD
Invertire l'Invecchiamento con rimedi e terapie naturali - Scopri la giovinezza biologica con il Dott. Roberto Antonio Bianchi
Capitolo 21.
La ragione e la percezione.
VI-La ragione in contrapposizione alla demenza.

1. La ragione non può vedere peccati ma può vedere errori e cercare la sua correzione. 

Non gli da valore, invece da valore alla sua correzione.

La ragione ti direbbe anche che quando credi di essere nel peccato stai infatti chiedendo aiuto.

Nonostante se non accetti l'aiuto che stai chiedendo non potrai neanche credere che puoi darlo.

Quindi non lo darai e così non rinuncerai a quella credenza. 

Perché qualsiasi tipo di errore che non è stato corretto ti inganna rispetto al potere che è in te per porter eseguire la correzione.

Se quel potere può portare infine la correzione e tu non lo permetti, starai negando la correzione a te stesso così come a tuo fratello.

E se lui condivide con te questa stessa credenza sarete entrambi condannati. 

Puoi evitare questo a te stesso e anche a lui, giacché la ragione non faciliterebbe la correzione unicamente in te.
2. Non puoi accettare o rifiutare la correzione senza escludere tuo fratello. 

Il peccato manterrebbe l'idea che sì puoi farlo.

Però la ragione ti dice che non puoi considerare te stesso e tuo fratello come i peccatori e allo stesso tempo continuare a percepirlo o percepire te come innocente.

Colui che considera se stesso colpevole potrebbe vedere un mondo libero dal peccato? 

E chi può vedere un mondo peccaminoso e nello stesso tempo considerare se stesso lontano da questo mondo?

Il peccato manterrebbe che tu e tuo fratello non potreste che essere separati. 

Però la ragione ti dice che questo deve essere un errore.

Perché se siete uniti, come potreste avere pensieri privati? 

E como potrebbe essere che i pensieri che si addentrano in ciò che soltanto sembra di essere tuo non avesse nessun effetto in ciò che sì è suo?

Se le menti sono unite questo è impossibile.
3. Nessuno può pensare separatamente,così come Dio non pensa senza Suo Figlio. 

Questo sarebbe unicamente se i due fossero corpi.

Nessuna mente potrebbe neanche pensare separatamente a meno che il corpo fosse la mente. 

Perché unicamente i corpi possono essere separati e pertanto essere irreali.

La dimora della demenza non può essere la dimora della ragione. 

Pero è facile abbandonare quella dimora se vedi la ragione.

Non puoi abbandonare la demenza spostandosi in un altro luogo.

L'abbandoni semplicemente accettando la ragione nel luogo che una volta occupava la follia.

La demenza e la ragione vedono le stesse cose ma la contemplano in un modo differente.
4. La demenza è un attacco contro la ragione e la allontana dalla mente occupando il suo posto. 

La ragione non attacca soltanto ma occupa silenziosamente il posto della demenza e la rimpiazza se i dementi decidono di ascoltarla.

Però i dementi non conoscono la sua propria volontà, perché credono di vedere il corpo e permettono che la sua propria demenza dica a loro che questo è reale.

La ragione sarebbe incapace di questo. 

E se tu difendi il corpo contro la tua ragione non capirai ciò che è il corpo né quello che sei tu.
5. Il corpo non ti separa da tuo fratello e se credi che lo fa sei un demente. 

Però la demenza ha un proposito e crede anche di disporre dei mezzi che la possono far diventare realtà.

Vedere il corpo come una barriera che separa quello che la ragione ti dice che non può che essere unito, può essere soltanto una demenza.

E non lo vedresti in questa maniera se ascoltassi la voce della ragione. 

Cosa può avere che si interponga tra ciò che è continuo. 

E se niente si interpone,  come può essere escluso da altre parti, ciò che è già parte di qualsiasi di loro. 

Questo è ciò che la ragione ti direbbe. 

Però pensa in ciò che dovresti ammettere se questo fosse così. Un corso di miracoli.

Grazie bellissimo essere per essere presente nella mia vita e per leggere i miei post. Pioggia di benedizioni e abbondanza. Ti amo. Tu sei me e io sono te. Namastè. GoogleTutti post del corso di miracoli.
Go Vegan Ciock - Crema Spalmabile
Crema al cacao e nocciole

Visualizza questo blog in altra lingua.

Se il tuo cuore lo sente,dona un po della tua abbondanza...TI AMO