06 ago 2014

Lo Spirito Santo non vuole privarti delle tue relazioni speciali, ma trasformarle. Parte 2.

Sat Nam bello essere divino! Tante benedizioni in questo giorno perfetto. Che oggi sia una giornata serena e di pace dove tu possa contemplare tutto con la visione di Cristo

Oggi contemplerai ciò che senti dentro di te. Se l' odio trova posto nel tuo cuore percepirai un mondo pauroso, crudele, preso da artigli ossei affilati della morte. 

Però se senti l'amore di Dio dentro di te vedrai un mondo di misericordia e di amore.

Ti ringraziamo, Padre, per la garanzia che alla fine tutto avrà un lieto fine. 

Aiutami a non interferire e a non ritardare il lieto fine che mi hai promesso per ogni problema che possa vedere e per ogni test che ancora credo che devo di passare. 
365 Frullati Vegan - Libro
Scopri il programma 12 mesi di benessere - In perfetta salute con un arcobaleno di frutta e verdura
Capitolo 17
Il perdono e la relazione santa.
IV-I due quadri.
Scaricare audio mp3. Scaricare pdf. 

9. Esamina il quadro. 

Non permettere che la cornice ti possa distrarre. 

Questo quadro ti è stato offerto per la tua condanna e se lo accetti crederai di essere condannato.

Ciò che hai in grande stima è la cornice, perché non vedi in esso conflitto alcuno. 

Nonostante la cornice non è che l'involucro del regalo del conflitto.

La cornice non è il regalo. 

Non ti lasciare ingannare dagli aspetti più superflui di questo sistema di pensiero, perché in loro si nasconde tutto il sistema in se stesso senza escludere nessun aspetto.

In questo regalo rutilante c'è la morte. 

Non permettere che il suo sguardo si possa fermare nel lampeggio ipnotico della cornice. 

Guarda il quadro e renditi conto che quello che ti offre è la morte.
10. Perciò è perché l'istante santo è tanto importante per la difesa della verità. 

La verità in se stessa non ha necessita di difesa, però tu hai bisogno di essere difeso contro la tua accettazione del regalo della morte.

Quando tu che sei la verità accetti una idea tanto pericolosa per la tua verità, la stai minacciando con la tua distruzione. 

E adesso tu devi essere difeso per poter in questa maniera conservare intatta la verità.

Il potere del Cielo, l'Amore di Dio, le lacrime di Cristo e l'allegria del Suo Spirito Eterno sono chiamati per difenderti dal tuo proprio attacco.

Perché tu stai attaccando loro per essere parte di loro e loro devono salvarti perché amano Se Stessi.
11. L'istante santo è una miniatura del Cielo che ti è stata inviata dal Cielo. 

È anche un quadro con una cornice. 

Pero se accetti questo regalo non vedrai la cornice in assoluto, perché il regalo può essere solo accettato quando sei disposto a mettere tutta la tua attenzione nel quadro.

L'istante santo è una miniatura dell'eternità. 

È un quadro dell'atemporalità con una cornice di tempo. 

Se ti concentri nel quadro ti renderai conto che era unicamente la cornice ciò che ti faceva pensare che era un quadro.

Senza la cornice il quadro si vede come ciò che rappresenta. 

Perché nello stesso modo in cui tutto il sistema di pensiero dell'ego sta nei suoi regali, nella stessa maniera il Cielo nella sua totalità nell'istante santo, che l'ha preso in prestito dall'eternità ed è stato fatto nel tempo per te.
12. Ti sono stati offerti due regali. 

Ognuno di loro è il tutto in se stesso e non può essere accettato parzialmente. 

Ognuno di loro è un quadro di tutto ciò che puoi avere, anche se da una prospettiva molto deferente.

Non puoi comparare il valore di un quadro di uno con la cornice di un altro. 

Devi comparare unicamente i quadri perché in una altra maniera il confronto non avrebbe senso.

Ricorda che il quadro è quello che costituisce il regalo. 

E soltanto su questa base sei in realtà libero di scegliere.

Contempla i quadri. Contempla entrambi i quadri. 

Uno è un quadro piccolissimo, difficile da vedere sotto le pesanti ombre della sua grande e sproporzionata cornice. 

L'altro ha una cornice leggera ed è appeso in piena luce ed è qualcosa di meraviglioso da contemplare dovuto a ciò che è.
13. Tu che hai tentato duramente e ancora lo continui a fare di adattare il migliore quadro nella cornice sbagliata e di abbinare in questa maniera ciò che non può essere abbinato, accetta il seguente e rallegrati per questo:

Ognuno di quei quadri sono perfettamente incorniciati corrispondenti con quello che rappresentano. Uno di loro è incorniciato nel modo che il quadro sia sfocato e non si possa vedere.

L'altro in una maniera che si possa vedere con perfetta chiarezza. 

Il quadro della morte e delle tenebre diventa ogni volta meno convincente man mano che si riesce a trovare in esso tutto ciò che lo circonda. 

Man mano che è esposto alla luce ognuna delle pietre inerte che nell'oscurità sembravano di brillare da questa cornice diventano opache e senza vita e cessano di deviare la tua attenzione dal quadro.

E in fine guardi il quadro veramente, vedendo finalmente che senza la protezione della cornice non ha senso.
14. L'altro quadro ha una cornice molto leggera, perché il tempo non può contenere l'eternità.

 Non c'è niente in esso che ti possa distrarre.

Il quadro del Cielo e dell'eternità diventano più e più convincenti man mano che lo contempli.

E adesso, dopo aver fatto un vero paragone, può in fine avere luogo una trasformazione di entrambi i quadri.

E a ognuno di loro viene dato il luogo che gli corrisponde una volta che si vede in relazione con l'altro.

Quando porti il quadro tenebroso di fronte alla luce non lo percepisci come qualcosa di temibile ma al fine ti rendi conto del fatto che non è che soltanto un quadro.

E in quell'istante riconosci ciò che vedi lì tale come è: un quadro di qualcosa che pensavi che era reale e niente di più. Perché oltre quel quadro non vedrai niente.
15. Il quadro della luce in chiaro e inequivocabile contrasto è trasformato in ciò che è oltre il quadro. Man mano che lo contempli ti rendi conto che non è un quadro ma una realtà.
Non si tratta di una rappresentazione pittorica di un sistema di pensiero ma il Pensiero stesso.  

Ciò che rappresenta è lì. 

La cornice svanisce soavemente e sboccia in te il ricordo di Dio, offrendoti tutta la creazione in cambio del tuo insignificante quadro che non aveva nessun valore né nessun significato.
16. Man mano che Dio ascende al luogo che gli corrisponde di stare e tu ascendi al tuo capirai di nuovo il significato delle relazioni e saprai cos'è la verità.

Ascendiamo insieme fino al Padre in pace permettendo che possa acquisire predominanza nelle nostre menti.

Tutto ci sarà dato dopo aver dato il potere e la gloria a Egli e al non conservare nessuna illusione riguardo a dove si trovano questi.

Si trovano in noi grazie alla Sua predominanza. Ciò che Egli ha dato è Suo. Risplendi in ogni parte di Egli così come nella totalità.

La realtà della tua relazione con Egli sta nella relazione che abbiamo uno con gli altri. L'istante santo rifulge nella stessa maniera su tutte le relazioni perché in Egli tutte le relazioni sono una.

Nell'istante santo soltanto c'è guarigione, adesso, completa e perfetta, perché Dio è in lui e dove Egli è, soltanto ciò che è perfetto e completo può essere. Un corso di miracoli.

Grazie bellissimo essere per essere presente nella mia vita e per leggere i miei post. Pioggia di benedizioni e abbondanza. Ti amo. Tu sei me e io sono te. Namastè. GoogleTutti post del corso di miracoli
Cipria in Polvere Beige Hale

Visualizza questo blog in altra lingua.

Se il tuo cuore lo sente,dona un po della tua abbondanza...TI AMO