09 mag 2014

Nel mondo reale nessuno soffre perdite di nessun tipo. Parte 1.

Sat Nam cari Fratelli!! Tante benedizioni e tanto amore in questo giorno di miracoli e di opportunità! 

In questo giorno perfetto arrenditi alla verità e lasciati guidare e vedrai che la vita sarà piena, abbondante, perfetta così come sempre è stato. 

Tu sei innocente. Ricordalo sempre e non accettare nella tua mente il contrario. Ti AMO!! Siamo UNO!!
Rilassamento Subliminale - CD audio
Una musica rilassante ed energetica che agisce a livello preconscio
Capitolo 13. 
Il mondo innocente.
VII. Il raggiungimento del mondo reale.

1. Siediti tranquillamente e man mano contempli il mondo che vedi e ripeti dentro di te” Il mondo reale non è così” . 

In esso non ci sono edifici né strade dove tutti camminano da soli e separati.

In esso non ci sono negozi dove la gente compra una quantità infinita di cose inutili e non necessarie.

Non è illuminato da luci artificiali, né la notte scende su di esso. 

Non ha giorni radiosi che dopo diventano nuvolosi.

Nel mondo reale nessuno soffre perdite di nessun tipo. 

In esso tutto splende e risplende eternamente.
2. Devi negare il mondo che vedi, perché vederlo ti impedisce di avere un altro tipo di visione

Non puoi vedere entrambi i mondi, perché ognuno di loro rappresenta una maniera di vedere in modo differente e dipende da ciò che hai in grande stima.

La negazione di uno di loro fa che si possa vedere l'altro.

I due non possono che essere la verità, nonostante ciò qualsiasi di loro ti sembrerà tanto reale come il valore che tu gli attribuisci.

Il suo potere tuttavia non è identico, perché la vera attrazione che hanno su di te non è la stessa cosa.
3. Tu non desideri in realtà il mondo che vedi, giacché esso non ha fatto che deluderti dalle origini del tempo. 

Le case che hai fatto non ti hanno dato mai riparo.

I cammini che hai costruito non ti hanno portato da nessuna parte e nessuna delle città che hai eretto hanno resistito all'assalto demolitore del tempo.

Tutto ciò che hai fatto ha registrato su te stesso la stigma della morte. 

Non avere tanta stima di esso, perché è un mondo vecchio e decrepito e incluso man mano che lo hai costruito era già pronto per diventare polvere.

Questo mondo dolente non ha il potere di influenzare il mondo vivente in assoluto. 

Tu non puoi darle questo potere e sebbene lo abbandoni con tristezza, in esso non puoi trovare il cammino che conduce oltre di esso fino all'altro mondo. 

Grazie bellissimo essere per essere presente nella mia vita e per leggere i miei post. Pioggia di benedizioni e abbondanza. Ti amo. Tu sei me e io sono te. Namastè. GoogleTutti post del corso di miracoli.

Visualizza questo blog in altra lingua.

Se il tuo cuore lo sente,dona un po della tua abbondanza...TI AMO