31 gen 2014

Mettere in dubbio la realtà, non ha senso e tu sei la realtà.

Sat Nam miei cari fratelli!! Tante benedizioni in questo giorno meraviglioso. 

Oggi ringraziamo Dio per tutto ciò che ci regala ogni instante.

Tu sei il Regno e non hai niente a che fare con le apparenze 


Dio stesso ha illuminato la tua mente e la mantiene illuminata con la sua luce, perché la sua luce è ciò che la tua mente è. 

Questo è al di là di ogni dubbio e quando lo metti in dubbio ti dà una rispostaTi amo.
PHI
La seconda legge della natura in musica a 432 Hz
Un corso di miracoli. 
Capitolo 7.
I Regali del Regno. 
III. La realtà del Regno.

1. Lo Spirito Santo insegna solo una lezione e la applica a tutti e in ogni circostanza

Poiché Egli è libero dai conflitti, approfitta di tutti gli sforzi e di tutti i risultati.

Quando lo Spirito Santo ti mostra la potenza del Regno di Dio, ti insegna anche che tutto il potere appartiene a te

La sua applicazione non ha importanza. È sempre massima. 

La tua vigilanza non stabilisce che il potere sia tuo, ma ti consente di utilizzarlo sempre e in qualsiasi forma

Quando ho detto: "Io sono sempre con te," l'ho detto in un senso molto letterale.

Non potrò mai allontanarmi da nessuno, in qualsiasi situazione

E siccome io sono sempre con te, tu sei la via, la verità e la vita. Tu non hai creato quel potere, così come neanche io.

Questo potere è stato creato per essere condiviso, quindi non ha senso percepirlo come se fosse un'eredità di uno solo, a scapito degli altri.

Questa percezione lo priverebbe di significato, eliminando o ignorando il suo vero significato.
2. Il significato di Dio attende nel Regno perché è lì dove Egli l'ha messo. 

Non è in attesa nel tempo. 

Semplicemente riposa nel Regno perché è lì dove appartiene, così come te.

Come potresti percepire te stesso, come se tu non fossi parte del significato di Dio, quando tu stesso sei quel significato?

Solo se ti consideri irreale, puoi percepire te stesso come separato dal tuo significato.

Per questo l'ego è folle: ti insegna che non sei quello che sei

Questo è così contraddittorio che è chiaramente impossibile. 

Dunque questa è una lezione che non puoi davvero imparare, quindi non puoi davvero insegnare. 

Tuttavia la stai insegnando sempre.

Quindi devi sempre insegnare qualcos'altro, anche se l'ego non sa cosa sia

L'ego, quindi, viene continuamente disfatto e sospetta delle tue motivazioni. 

La tua mente non può essere unificata quando è fedele all'ego, perché la mente non appartiene a esso.

Tuttavia, quello che per l'ego è "tradimento", per la pace è la fedeltà. Il "nemico" dell'ego, dunque, è il tuo amico.
3. Ho detto in precedenza che l'amico dell'ego non è parte di te, perché l'ego vede se stesso in guerra e quindi ha bisogno di alleati. 

Tu che non sei in guerra, devi andare in cerca di fratelli e riconoscere in tutti quelli che vedi il tuo fratello, giacché soltanto coloro che sono uguali sono in pace.

Dal momento che i figli di Dio godono di perfetta uguaglianza, non possono competere perché hanno tutto.

Tuttavia, se tu percepisci uno dei tuoi fratelli in qualsiasi altro modo, che non sia con perfetta uguaglianza, è che hai permesso di far entrare nella tua mente l'idea della competenza.

Non sottovalutare la necessità che hai di essere vigile nei confronti di tale idea, perché tutti i conflitti vengono da essa. 

Questa idea è la convinzione che è possibile avere interessi contrastanti e significa quindi, che hai accettato che l'impossibile è vero.

Non è lo stesso dire: che percepisci te stesso come se tu fossi irreale?
4. Essere nel Regno significa che hai tutta la tua attenzione su esso

Finché continui a pensare che puoi prestare attenzione a ciò che non è vero, continuerai a scegliere di accettare il conflitto.

Ma è questo davvero una scelta? Sembra che lo sia, ma l'apparenza e la realtà non possono essere la stessa

Tu, che sei il Regno, non hai niente a che fare con le apparenze

La realtà è tua,  perché tu sei la realtà. 

Così è come “avere ed essere”, si riconciliano nella tua mente, non nel Regno.

 "L'altare che si trova lì è l'unica realtà. 

L'altare è perfettamente inequivocabile nel pensiero, perché è un riflesso del pensiero perfetto.
5. Dio stesso ha illuminato la tua mente e la mantiene illuminata con la sua luce, perché la sua luce è ciò che la tua mente è. 

Questo è al di là di ogni dubbio e quando lo metti in dubbio ti dà una risposta.

La risposta semplicemente cancella la domanda, stabilendo il fatto che mettere in dubbio la realtà non ha senso.

Perciò, lo Spirito Santo non mette mai nulla in dubbio. 

La sua unica funzione è quella di rimuovere il discutibile e quindi portare alla certezza. 

Quelli che hanno certezza sicuramente godono di perfetta calma, perché non hanno dei dubbi.

Essi non mettono in discussione niente, perché nelle loro menti non entra nulla che sia discutibile

Questo li mantiene in uno stato di perfetta serenità, perché sapendo quello che sono, questo è quello che condividonoUn corso di miracoli.

Grazie bellissimo essere per essere presente nella mia vita e per leggere i miei post. Pioggia di benedizioni e abbondanza. Ti amo. Tu sei me e io sono te. Namastè. GoogleTutti post del corso di miracoli.

Visualizza questo blog in altra lingua.

Se il tuo cuore lo sente,dona un po della tua abbondanza...TI AMO