Non puoi concedere a te stesso la tua innocenza, perché tu sei troppo confuso su chi sei. Parte 1.

Sat Nam bello essere! 

Causa ed effetto non sono due cose separate ma una sola.


Dio dispone che tu possa imparare ciò che è stato sempre la verità: che Egli ti ha creato come parte di Se Stesso e che questo non può che continuare ad essere la verità, perché le idee non possono abbandonare la loro fonte.

Questa è la legge della creazione: che ogni idea che la mente ha concepito possa servire solo per aumentare la loro abbondanza e non per sminuirla.

Capitolo 31.
La visione finale.
VII-La visione del Salvatore
1. Imparare significa cambiare.

La salvezza non cerca di avvalersi dei mezzi che sono ancora così estranei al tuo modo di pensare che non servirebbe a nulla, Non è neanche la sua intenzione produrre cambiamenti che tu non possa riconoscere

Mentre durerà la percezione avrai la necessità dei concetti e il compito della salvezza è cambiarli.

Perché a che fare con questo avvalendosi dei contrasti, non della verità, la quale non ha opposti né può cambiare.

Secondo i concetti del mondo, i colpevoli sono "cattivi" e gli innocenti sono"buoni".

E non c'è nessuno qui che non abbia un concetto di se stesso che conta con il "buono" perché gli possa “perdonare il"cattivo".

Non può neanche avere fiducia sull'aspetto "buono" di nessuno, perché crede che il "cattivo" è là fuori sorvegliandolo.

Questo concetto sottolinea il tradimento in modo che è impossibile avere fiducia.

Niente di tutto questo potrà cambiare mentre percepirai il"cattivo" in te.
2.  Mentre attribuirai valore all'attacco non ti sarà possibile visualizzare i tuoi pensieri "cattivi".

Può essere che a volte potrai percepirli, ma non ti renderai conto che non significano nulla.

E così, essi si presenteranno in modi spaventosi, nascondendo il loro contenuto, col fine di rompere il povero concetto che hai di te stesso e annerirlo con un altro "crimine" in più.

Non puoi concedere a te stesso la tua innocenza, perché tu sei troppo confuso su chi sei.

Ma se tu potessi considerare anche sia un solo fratello come pienamente degno di perdono, il tuo concetto di te stesso cambierebbe completamente.

I tuoi pensieri "cattivi" rimarrebbero perdonati insieme ai suoi, per il fatto di non avere permesso che nessuno di loro potesse influire te.

Abbandoneresti il tuo impegno di voler essere il simbolo della loro malvagità e della colpevolezza

Nel mettere la tua fiducia in ciò che è buono in lui, la staresti anche depositando in ciò che è buono in te.
3. Da un punto di vista concettuale, questo è il modo di vederlo come qualcosa di più di un corpo, perché il corpo non sembra mai essere ciò che è buono. 

Le azioni del corpo sono percepite come provenienti dal più "basso" in te e, quindi, il più "basso" in esso. 

Concentrandosi solo sul bene in lui, vedrai il corpo ogni volta di meno e alla lunga vedrai solo un'ombra che circonda il buono. 

E quando avrai raggiunto il mondo che è oltre ciò che può essere visto solo con gli occhi del corpo, quello sarà il concetto che avrai di te stesso. 

Perché non interpreterai nulla di ciò che vedi senza l'aiuto che Dio ti ha fornito. E nella sua visione si trova un altro mondo.

Grazie bellissimo essere per essere presente nella mia vita e per leggere i miei post. Pioggia di benedizioni e abbondanza. Ti amo. Tu sei me e io sono te. Namastè. GoogleTutti post del corso di miracoli.

Post popolari in questo blog

Guarire una relazione di amore con ho oponopono

Stai continuamente cercando di mantenerti separato dalla mente di tuo fratello, ma non lo puoi fare. Parte 2.

Affermazioni subliminali di Ramtha. Parte 15.